image001 (15)
21 OTTOBRE, ore 17.30
PROIEZIONE DEL DOCUMENTARIO “ALBERTO IL GRANDE”
di Carlo e Luca Verdone
Alla proiezione saranno presenti gli autori Carlo e Luca Verdone e Giambattista Faralli, Presidente della Fondazione Sordi.
25 OTTOBRE, ore 18.00
PREMIO SIAE 2015 – CONCORSO PER CORTI TEATRALI
Gli allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” presenteranno al pubblico i dieci corti teatrali selezionati tra i 54 progetti ideati e realizzati per il Premio SIAE 2015. La giuria sarà composta daMargherita Buy, Silvia D’Amico, Pino Quartullo, Galatea Ranzi e Francesco Scianna.
CHIUDONO IL 2 NOVEMBRE LE ISCRIZIONI AI LABORATORI DI FORMAZIONE TEATRALE
Dal 24 novembre 2015 il Teatro di Villa Torlonia ospita 3 laboratori gratuiti dedicati agli studenti de La Sapienza e aperti alla città

ALBERTO SORDI A VILLA TORLONIA,

L’UOMO E L’ATTORE RACCONTATO DAI FRATELLI VERDONE

Il 21 ottobre il documentario Alberto il Grande di Carlo e Luca Verdone apre la rassegna

Storie e stelle del cinema italiano” ideata dalla Direzione Cinema del MIBACT,

che si terrà nel Teatro di Villa Torlonia con un ricco programma di proiezioni e incontri

Saranno presenti Carlo e Luca Verdone

Il 21 ottobre alle ore 17.30 presso il Teatro di Villa Torlonia si terrà la proiezione del documentario Alberto il Grande, realizzato da Carlo e Luca Verdone nel 2013 in occasione del decennale della scomparsa di Alberto Sordi. Alla proiezione saranno presenti gli autori, Carlo e Luca Verdone, e Giambattista Faralli, Presidente della Fondazione Sordi.

Si tratta del primo appuntamento della rassegna Storie e stelle del cinema italiano, una narrazione di personaggi, protagonisti, luoghi e mestieri del nostro cinema, attraverso documentari e docufilm che ne ripercorrono la storia. L’iniziativa è ideata dalla Direzione Generale per il Cinema del MIBACT e realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma – Dipartimento Attività Culturali – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, Luce Cinecittà, Centro Sperimentale di Cinematografia e Archivio storico del cinema italiano. In programma nei prossimi mesi numerosi eventi nel Teatro di Villa Torlonia e nelle sedi della Direzione Cinema.

Il documentario Alberto il Grande è un progetto voluto e sostenuto dall’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio ed è un omaggio a Sordi, all’attore ma anche e soprattutto all’uomo, per ricordarlo insieme a tutte le persone che lo hanno conosciuto e amato. Molti gli aneddoti legati ai suoi film, ma soprattutto all’aspetto più privato di Sordi: in Alberto il Grande sono tanti i volti che raccontano di lui. Una lunga carrellata di testimonianze di amici, registi, colleghi, collaboratori e studiosi: da Franca Valeri a Gigi Proietti, da Christian De Sica ad Enrico e Carlo Vanzina. E poi ancora Pippo Baudo, Claudia Cardinale, Gian Luigi Rondi, Goffredo Fofi, Ettore Scola.
Sotto la sapiente ed emozionante guida dei fratelli Verdone, il 21 ottobre, gli spettatori potranno entrare in punta di piedi nella casa di Alberto Sordi, che eccezionalmente la sorella Aurelia aprì per i due autori e che si riapre idealmente per tutti noi.

PROGRAMMA

Storie e stelle del cinema italiano

Novembre – dicembre 2015

4 novembre ore 17.30

Sala Rocca c/o sede Direzione Cinema Piazza S. Croce in Gerusalemme

Monicelli. La versione di Mario

con la partecipazione dei registi

Un intenso ritratto su uno dei maestri indiscussi della commedia all’italiana

Regia A. Morri, M. Gianni, W. Labate, Felice Farina, Mario Canale

18 novembre ore 17.30

Sala Rocca c/o sede Direzione Cinema Piazza S. Croce in Gerusalemme

Gian Luigi Rondi: vita, cinema, passione

con la partecipazione di G. L. Rondi

Un documentario sul più noto e affermato critico cinematografico

Regia di Giorgio Treves

25 novembre ore 17.30

Teatro di Villa Torlonia

A qualcuno piacerà. Storia e storie di Elio Pandolfi

con la partecipazione del protagonista e dei registi

Un omaggio ad uno dei caratteristi più significativi del nostro cinema

Regia di Caterina Taricano e Claudio de Pasqualis

9 dicembre ore 17.30

Teatro di Villa Torlonia

Che strano chiamarsi Federico

con la partecipazione del regista

Il film di Ettore Scola dedicato a Fellini, nel quale viene ripercorso l’arrivo a Roma del maestro, e le successive vicende umane e professionali

Regia di Ettore Scola

La programmazione riprenderà a gennaio con calendario da stabilirsi

Il programma completo della rassegna Stelle e storie del cinema italiano è consultabile sul sito della Direzione Cinema del MIBACT: www.cinema.beniculturali.it. Ufficio stampa: 3333616303.

Teatro di Villa Torlonia

Via Lazzaro Spallanzani 1a – Roma
tel. 06.4404768 – 060608
www.teatrodivillatorlonia.it [email protected]

Prenotazione obbligatoria allo 060608 (effettuabile da 7 giorni prima di ciascuno spettacolo)

————————————————————————————-
PREMIO SIAE 2015 – CONCORSO PER CORTI TEATRALI
In giuria Buy, D’Amico, Quartullo, Ranzi e Scianna

Domenica 25 ottobre alle ore 18, al Teatro di Villa Torlonia, gli allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” presenteranno al pubblico i dieci corti teatrali selezionati tra i 54 progetti ideati e realizzati per il Premio SIAE 2015.

La Società Italiana Autori ed Editori ha infatti bandito un concorso per tre premi di 2.000 euro ciascuno (con possibilità di ex aequo) destinati alla realizzazione della scrittura scenica e interpretazione di un corto teatrale della durata massima di 5 minuti. Il Concorso è aperto alla partecipazione degli attori e dei registi in corso, degli allievi del Master in Drammaturgia e dei diplomati dall’Accademia a partire dall’anno 2011/2012 e nasce nell’ambito di una sinergia che da anni lega l’Accademia e SIAE nel comune intento di promuovere la drammaturgia italiana, stimolandone lo sviluppo a partire dalla formazione.

«Ancora una volta la Società Italiana Autori ed Editori e l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” sono affiancati a sostegno della creatività e dei giovani autori. Il Premio SIAE – spiega Gaetano Blandini, Direttore Generale SIAE – vuole dare un concreto segnale di presenza e di incoraggiamento ai diplomati dell’Accademia, che anche in un momento difficile per lo spettacolo e per la cultura in Italia hanno compiuto la difficile scelta di dar voce ai propri sogni e di continuare la tradizione di un mestiere che è da sempre italiano, quello del teatro».

Una giuria composta da Margherita Buy, Silvia D’Amico, Pino Quartullo, Galatea Ranzi e Francesco Scianna, tutti ex allievi dell’Accademia, assegnerà nel corso della serata i premi ai giovani allievi che si saranno particolarmente distinti nell’ideazione e nella messinscena dei Corti.

Sono stati ammessi a partecipare i progetti che hanno rispettato le seguenti caratteristiche: durata massima di 5 minuti (pena esclusione del progetto); partecipazione al gruppo di massimo 5 membri comprese le figure del regista e del drammaturgo; progetti incentrati su testi originali scritti da uno o più rappresentanti del gruppo (ammesse anche riscritture, adattamenti e riduzioni da testi letterari o teatrali preesistenti purché originali).

La stagione del Teatro Villa Torlonia è promossa dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma – Dipartimento Attività Culturali – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura.

Teatro di Villa Torlonia

Via Lazzaro Spallanzani, 1a – Roma

Tel. 06.4404768 – 060608

www.teatrodivillatorlonia.it [email protected]

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria, a partire dal 19 ottobre, al numero 060608

————————————————————————————-

LABORATORI DI FORMAZIONE TEATRALE

Dal 24 novembre 2015 il Teatro di Villa Torlonia ospita 3 laboratori gratuiti

dedicati agli studenti de La Sapienza ed aperti alla città. Le iscrizioni chiudono il 2 novembre

C’è tempo fino al 2 novembre 2015 per inviare la propria candidatura ai laboratori formazione permanente al teatro e di avviamento alla professione dello spettacolo dedicati agli studenti de La Sapienza e aperti anche alla città. Il progetto è a cura del Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo – Corso di Laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo dell’Università di Roma “La Sapienza” ed include tre percorsi laboratoriali gratuiti: i primi due si svolgeranno il martedì a partire dal 24 novembre 2015 e il terzo a partire da dicembre nella sala prove del Teatro di Villa Torlonia. Il numero massimo di iscritti per ogni laboratorio è di 25 partecipanti. Per l’iscrizione bisogna inviare un email a [email protected] con la propria candidatura e la scelta del percorso formativo. La selezione avverrà attraverso un colloquio orientativo con i responsabili (Anna Rita Colucci, Terry Paternoster e Francesco Villano).

I tre laboratori includono anche conferenze e seminari su teatro, danza e spettacolo digitale ed hanno l’obiettivo di trasmettere l’interazione dei processi della creazione artistica con le necessità produttive e di sviluppare la consapevolezza dell’uso delle tecniche espressive dell’attore.

  • Dalla creazione alla produzione : Per fare lo spettacolo che ho sognato

Percorso laboratoriale articolato in due fasi: una prima parte dedicata alla conoscenza del metodo di Lecoq e una seconda in cui le competenze acquisite si indirizzano verso la messa in scena di due farse di Molière (Il medico per forza e Il Medico volante). Il laboratorio si struttura dunque come un’esperienza di avviamento alla professione coinvolgendo tutte le fasi della preparazione di uno spettacolo, dal training alle luci, dai costumi alla scenografia sino a mettere a fuoco un modello sostenibile di produzione indipendente. 

Responsabile del laboratorio, Annarita Colucci – Illoco Teatro
 

  • Dalla creazione alla produzione: la recitazione corale

Il laboratorio propone un percorso didattico sperimentale di avviamento alla pratica professionale del Teatro che si confronta con le tecniche di base della recitazione corale e le tecniche di drammaturgia concertistica. L’esperienza si dividerà in tre fasi: un primo momento di studio incentrato sull’antitesi tra cultura arcaica e cultura moderna basato sull’Orestea, un secondo momento di preparazione e un terzo momento dedicato alla messa in scena che sarà formalizzato in un open class aperta al pubblico.

Responsabile del laboratorio, Terry Paternoster – Compagnia Internoenki
 

  • La cultura dell’ attore: la recitazione dal corpo alla parola

Si tratta di un laboratorio dedicato al training che fonde diverse tradizioni tecniche intorno a un nucleo ludico che richiama lo spirito del progetto didattico di Jacques Copeau che partiva dal gioco dei bambini come la base del rinnovamento del lavoro dell’attore. Il laboratorio parte dalla conoscenza di alcuni elementi di base: lo sguardo, la direzione, il ritmo, l’immaginazione e al centro di questo percorso c’è la formazione dell’Attore. Si tratta di un allenamento rigoroso all’immaginazione e all’ascolto: di sé (propriocezione), dell’altro (attenzione, disponibilità, fiducia) e dello spazio scenico.

Responsabile del progetto Francesco Villano – Attore e trainer

La stagione del Teatro di Villa Torlonia è promossa dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma – Dipartimento Attività Culturali – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura

Teatro di Villa Torlonia

Via Lazzaro Spallanzani 1 a
tel. 06.4404768 – 060608
www.teatrodivillatorlonia.it

————————————————————————————-
 
Testi e immagine da Ufficio Stampa Zètema – Progetto Cultura

Write A Comment

Pin It