4 – 5 Febbraio 2015
journal.pone.0117301.g002
I cacciatori-raccoglitori non avevano malocclusioni, e la condizione divenne invece comune tra i primi contadini nel Vicino Oriente, in Europa e Anatolia.
Anche se è stato suggerito un collegamento tra malocclusione e urbanizzazione, rimane poco chiaro perché l’alta occorrenza si sia verificata 8000 anni prima, in concomitanza con la transizione verso l’agricoltura. Uno studio pubblicato su PLOS One esamina campioni dell’Epipaleolitico, Neolitico, Mesolitico, provenienti dal Vicino Oriente, dall’Anatolia e dall’Europa, per un totale di 292 individui su 21 popolazioni archeologiche. I risultati mostrano una chiara separazione tra cacciatori raccoglitori europei, contadini europei, contadini transizionali del Vicino Oriente e cacciatori raccoglitori semisedentari. Non vi sarebbero invece associazioni chiare in relazione alla situazione geografica o temporale.
Queste le conclusioni alle quali è arrivato lo studio “Incongruity between Affinity Patterns Based on Mandibular and Lower Dental Dimensions following the Transition to Agriculture in the Near East, Anatolia and Europe”, di Ron Pinhasi, Vered Eshed e Noreen von Cramon-Taubadel, è stato pubblicato su PLOS One.
Link: PLOS One; Past Horizons
Fig 2. Plot of the first two principal co-ordinates (explaining 62.6 and 16.9% of variation, respectively) based on mandibular form (raw data). Da PLOS One, © 2015 Pinhasi et al., Creative Commons Attribution License.

Write A Comment

Pin It