3 Agosto 2015

OGGI A POMPEI
Il Ministro Franceschini inaugura la Palestra Grande

22784eefbc8265fa12ecd5cb73b1dfe3f911be70

Lunedì 3 agosto alle ore 11,30 il Ministro Franceschini inaugurerà la Palestra Grande degli Scavi di Pompei, restituita alla fruizione dopo i restauri e i nuovi spazi di allestimento con l’esposizione permanente degli straordinari affreschi di Moregine. Sarà, inoltre, presentato il programma di passeggiate notturne e incontri letterari presso l’area archeologica, “Pompei, un’emozione notturna”, promossi dalla Regione Campania e realizzati dalla Società Regionale Beni culturali Scabec.
Interverranno:  il Ministro, Dario Franceschini; Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca; Il Soprintendente, Massimo Osanna; Il Direttore generale del Grande Progetto Pompei, Giovanni Nistri
Alle ore 15.00 sarà firmato presso il Comune di San Tammaro l”accordo per la valorizzazione del Real Sito di Carditello, che costituisce il primo passo per la nascita della ”Fondazione Istituzionale per il Real Sito di Carditello”. Firmeranno l”accordo il ministro Dario Franceschini, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il prefetto di Caserta,Arturo De Felicee il sindaco di San Tammaro, Emiddio Cimmino.
(fonte dati: AdnKronos)
Stabia, Villa Arianna – Da domenica 2 agosto aperti nuovi ambienti della villa 
Villa Arianna amplia il suo percorso di visita.  Dalla prima domenica di agosto saranno aperti al pubblico, dopo gli interventi di restauro, alcuni ambienti della Villa, tra cui quelli termali, finora non visitabili.
I lavori, iniziati nel 2010, a cura dell’équipe di restauratori dell’Hermitage di San Pietroburgo e dai restauratori dell’Ufficio scavi di Stabia, sono consistiti in interventi di scavo archeologico, restauro e rilievo.
Da tali indagini è stato possibile individuare in maniera chiara l’organizzazione del settore termale della villa costituito da un ambiente porticato con al centro un piccolo spazio verde che fungeva da zona di disimpegno dei vari ambienti costituenti il settore termale (tepidarium, calidarium, laconicum, frigidarium). E’ stato evidenziato inoltre un corridoio che immette in un cubicolo, già identificato e saccheggiato in epoca borbonica, con una raffinata decorazione in tardo III stile e pavimento a mosaico.
Per l’occasione saranno riaperti anche gli ambienti 44 e 45 recentemente restaurati dall’Accademia delle Belle Arti di Varsavia. Questi ambienti, originariamente aperti sull’atrio della villa, presentano una decorazione in II stile molto ben conservata,.
Gli interventi rientrano nell’ambito degli accordi esistenti tra la Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia e la Fondazione RAS (Restoring Ancient Stabiae), fondazione Onlus culturale italiana costituita a Washington DC nel 2002, su iniziativa dell’Università del Maryland nell’ambito di un progetto di cooperazione in materia di beni culturali.
Villa Arianna,è un complesso residenziale di epoca romana costruito sul ciglio del pianoro di Varano in posizione panoramica sul golfo. Deve il suo nome alla grande pittura a soggetto mitologico rinvenuta sulla parete di fondo di uno degli ambienti
Si coglie l’occasione per ricordare che in occasione della prima domenica gratuita del mese di agosto,  2 agosto, l’accesso al pubblico al sito archeologico di Pompei avverrà nelle seguenti fasce orarie:
·       dalle ore 9.00 alle ore 12,30
·       e dalle 14,30 in poi
e saranno adottate misure di controllo degli accessi anche ai siti di Ercolano, Oplontis e Boscoreale attraverso il contingentamento degli ingressi.
(fonte dati: www.pompeiisites.org)
Riapre al pubblico la Basilica degli scavi di Pompei dopo gli interventi del Grande Progetto
Torna visitabile dal 30 luglio la Basilica degli scavi di Pompei, a conclusione degli interventi di messa in sicurezza previsti dal Grande Progetto Pompei che stanno interessando tutta la Regio VIII, circostante l’edificio.
Gli interventi hanno interessato in particolare gli intonaci e le colonne in laterizio della Basilica, dove erano evidenti lacune e perdita di materiale. Si è, dunque, proceduto ad azioni di  integrazione muraria e stilatura dei giunti delle colonne,  stuccatura delle crepe e riadesione di intonaco. L’obbiettivo degli interventi è stato soprattutto quello di procedere alla ricomposizione delle parti consunte, utilizzando  materiale a ridottissimo impatto, come nel caso dei gradini di accesso all’edificio, ricomposti con malta a base di calce.
Si tratta di un ulteriore intervento del Grande Progetto Pompei che consente la restituzione ai visitatori di un importante edificio pubblico, tappa obbligata nei principali itinerari di visita al sito archeolologico.
La Basilica, destinata all’amministrazione della giustizia e alle contrattazioni economiche, fu costruita nella seconda metà del II sec. a.C., nell’ambito del progetto generale di monumentalizzazione della città.  Il sontuoso edificio presenta  pianta rettangolare, a 3 navate, con copertura a doppio spiovente retta dalle colonne centrali e dalle semicolonne della parte superiore delle pareti, dove restano decorazioni in “primo stile”. Sul fondo è il Tribunal, raggiungibile con scale di legno, dove sedevano i magistrati.
L’ingresso al pubblico sarà possibile esclusivamente dall’acceso laterale dell’edificio, posto su via Marina.
(fonte dati: www.pompeiisites.org)

 
 
Come da MIBACT, Redattore Renzo De Simone
———————————————————–

FRANCESCHINI: DA POMPEI ANCORA SEGNALI POSITIVI DI RINASCITA DEL SITO ARCHEOLOGICO
Il Ministro Franceschini inaugura la Palestra Grande

[slideshow_deploy id=’6887′]
“La riapertura della Palestra Grande, con i suoi affreschi recuperati dagli scavi del noto Complesso dei Triclini in località Moregine,  e la possibilità delle visite notturne –  ha dichiarato il Ministro Dario Franceschini,  – sono un ulteriore segnale dei progressi che stiamo registrando nella conservazione dell’intero sito archeologico e nella sua gestione. Grazie al forte impegno della Soprintendenza e della Direzione del Grande Progetto – ha continuato il Ministro – possiamo affermare con orgoglio e soddisfazione che l’Italia sta compiendo sforzi considerevoli e che i risultati si vedono”.
Come da MIBACT, Redattore Renzo De Simone
———————————————————–

FRANCESCHINI: PROSEGUE IL GRANDE PROGETTO POMPEI

“Lo stato di avanzamento del Grande Progetto Pompei – ha dichiarato il Ministro Franceschini – prosegue in un lavoro lungo e silenzioso. Stiamo facendo passi importanti da 2 anni – ha dichiarato il Ministro Franceschini – rispettando il protocollo d’intesa che abbiamo firmato con il commissario europeo”.
A pagina 11, lo Stato dei lavori del grande progetto Pompei aggiornato al 30 giugno 2015:
[gview file=”http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/feed/pdf/Cartella%20Stampa-imported-52199.pdf”]

Come da MIBACT, Redattore Renzo De Simone