Nuovi metodi per comprendere la transizione da cacciatori raccoglitori ad agricoltori

20 - 21 Luglio 2015
800px-Maler_der_Grabkammer_des_Sennudem_001
Quando, come, e perché è avvenuta la transizione umana da cacciatori raccoglitori ad agricoltori? Si tratta di domande di grande importanza per comprendere evoluzione e sostenibilità delle società agricole.
Un nuovo studio ha esaminato dati da diverse culture, e utilizzato la teoria dei sistemi dinamici e i concetti di attrattori e repulsori, per individuare l'elemento propulsivo che ha determinato l'evento noto come Rivoluzione Neolitica, verificatosi tra gli 8 mila e i 12 mila anni fa. Utilizzando variabili come la popolazione, la produzione, la stabilità degli insediamenti in tale ottica, si può comprendere meglio come la transizione sia avvenuta prima o più rapidamente in certe condizioni e località, e non in altre.
Leggere di più


Il bacio è universale?

6 - 17 Luglio 2015
800px-Romeo_and_Juliet_(detail)_by_Frank_Dicksee
Il bacio, così come conosciuto nelle società occidentali, è universale? Si è spesso affermato che il fenomeno fosse onnipresente, ma senza prove a sostegno della tesi, in un senso o nell'altro. A quanto pare, una nuova ricerca evidenzierebbe il contrario di quanto affermato solo pochi anni fa. Il bacio con una connotazione romantica-sessuale sarebbe proprio del 46% delle culture sulla terra: meno della metà del totale, insomma. Alcune culture, addirittura, lo considerano disgustoso.
Non solo, vi sarebbe anche una forte correlazione tra maggiore complessità delle culture e presenza di questo fenomeno: al crescere della prima ci sarebbe una maggiore frequenza del secondo. Presso i moderni gruppi di cacciatori raccoglitori, invece, si tende a non baciare affatto, il che potrebbe indicare un simile comportamento presso i primi umani. Il fenomeno è presente in tutte le culture del Medio Oriente, ma non nelle Americhe. In Oceania sarebbe legato più al senso dell'odorato.
Leggere di più


Scozia: le valli di Cairngorm abitate già 8100 anni fa

9 - 11 Luglio 2015
800px-Aberdeenshire_in_Scotland.svg
Gruppi di cacciatori raccoglitori del Mesolitico operavano già 8100 anni fa nei paesaggi montagnosi scozzesi dei Cairngorm Glen, presso l'insediamento di Mar Lodge nell'Aberdeenshire.
Solo oggi sono state possibili datazioni per il sito di Mar Lodge Estate, scoperto nel 2003: queste sono state fatte risalire al 6200 - 6100 a. C. La scoperta è notevole perché allora il clima in queste regioni doveva essere persino più rigido di quanto non lo sia oggi.
Link: BBC News; Past Horizons; The National; Archaeology News Network, Walkhighlands via The National Trust for ScotlandScotland Now
L'Aberdeenshire, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di TUBS (TUBS - Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  Scotland location map.svg (by NordNordWest). ).
 


Accesso alla luce elettrica e minore durata del sonno

19 Giugno 2015
Tatcarretaqom2
L'accesso alla luce elettrica avrebbe modificato i nostri tempi ancestrali e la durata del sonno nell'uomo. Secondo una nuova ricerca, l'accesso a nuove fonti economiche di luce artificiale sarebbe stata un fattore chiave nella diminuzione delle ore di sonno nelle società umane industrializzate.
Lo studio ha preso in considerazione due comunità argentine di cacciatori raccoglitori Toba/Qom, che vivono a 31 km di distanza, molto simili per molti aspetti, ma caratterizzate da un differente accesso alla luce elettrica. Mentre la prima aveva questa a disposizione per tutto il giorno, l'altra poteva contare solo sulla luce naturale.
La ricerca, che ebbe luogo nel 2012-2013, mostrò che si tende a dormire di più in inverno, e che la luce elettrica tende a spostare indietro il nostro orologio circadiano, modificando il nostro ciclo di sonno e veglia. In particolare, coloro che avevano accesso alla luce elettrica tendevano a dormire meno durante l'estate, e quelli senza accesso tendevano a dormire di più durante l'inverno. Gli studiosi ritengono che le condizioni verificate nella ricerca possano approssimare il passaggio da una società di cacciatori raccoglitori a una agricola e quindi industrializzata.
Leggere di più


Gli uomini del Gravettiano contribuirono all'estinzione dei mammuth lanosi?

4 - 9 Giugno 2015
1024px-Woolly_mammoth
Secondo un nuovo studio, i cacciatori raccoglitori europei del Gravettiano avevano il mammuth lanoso al centro della propria dieta.
Tra i venti e i trentamila anni fa, gli umani di questa cultura del Paleolitico Superiore si diffusero in Europa, in particolare nella Repubblica Ceca, sulle colline di Pavlovské (Palava) e nella Polonia meridionale. In questi siti, le ossa di mammuth rappresentano il 18% del totale, e venivano utilizzate come combustibile, come riparo e come strumenti e ornamenti, mentre la carne veniva arrostita. Questi umani si specializzarono nella caccia all'animale, e probabilmente contribuirono all'estinzione dello stesso.
Si segnala inoltre un articolo della BBC sugli sviluppi relativi al tentativo di riportare in vita i mammuth lanosi.
Leggere di più


Relazione tra elmintiasi e consumo di tabacco e cannabis nei Pigmei Aka

1 Giugno 2015
1024px-Pygmy_languages_(Bahuchet)
Un nuovo studio ha esaminato l'utilizzo di cannabis da parte dei foraggieri Aka, pigmei nel bacino del Congo, in Africa. Poiché la sostanza contiene dei composti che combattono l'elmintiasi, e la popolazione è ad alto rischio di essere colpita da questa parassitosi, gli studiosi hanno preso in considerazione la possibilità che l'assunzione fosse effettuata in forma "inconscia" come medicazione. Anche i fumatori pesanti del gruppo presentavano meno segni di elmintiasi.
L'antropologo Ed Hagen comunque avvisa sui limiti dello studio: si è dimostrato che la nicotina uccide i vermi nel bestiame, ma non nell'uomo; e che la marijuana li uccide in una piastra di Petri, ma non negli animali. Infine, Hagen sottolinea come tanto l'abuso di sostanze quanto l'elmintiasi costituiscono due dei maggiori problemi di salute nei paesi in via di sviluppo.
Leggere di più


La struttura dei gruppi di cacciatori raccoglitori spiegata dall'uguaglianza tra sessi

14 Maggio 2015
Secondo un nuovo studio pubblicato su Science, l'uguaglianza tra i sessi spiegherebbe la struttura sociale dei gruppi di cacciatori raccoglitori. Le bande formate da questi sono caratterizzate da un basso livello di parentela, che sarebbe il risultato ultimo di questa uguaglianza sessuale. Queste le conclusioni alle quali i ricercatori son giunti dopo aver analizzato gruppi di cacciatori raccoglitori nel Congo e nelle Filippine, e sulla base di modelli disimulazioni.
Lo studio "Sex equality can explain the unique social structure of hunter-gatherer bands", di M. DybleG. D. SalaliN. ChaudharyA. PageD. SmithJ. ThompsonL. ViniciusR. MaceA. B. Migliano, è stato pubblicato su Science Mag.
Link: Science MagPhys.org via Eurekalert via University College London 


Giardini di molluschi dei nativi americani nella Columbia Britannica [Gallery]

21 - 29 Aprile 2015
17227221171_4c1e5d67fe_z
Una ricerca interdisciplinare sulle attività nella costa nord occidentale del Pacifico rivela che i nativi della Columbia Britannica non si limitavano ad agire da cacciatori-raccoglitori, ma "coltivavano" giardini di molluschi bivalvi per assicurarsi "raccolti" abbondanti.
La ricerca sta anche confrontando gli antichi metodi di allevamento dei molluschi con quelli moderni. Pur essendoci difficoltà logistiche (i giardini sono visibili per sole 72 ore l'anno) la produttività delle antiche tecniche si è rivelata assai elevata.

[slideshow_deploy id='3916']


Leggere di più


Spagna, Magdaleniano: la prima prova dell'utilizzo di funghi

13 - 17 Aprile 2015
Si continua a parlare della grotta di El Mirón, nella regione spagnola della Cantabria, nota soprattutto per la sua “Signora Rossa” (Red Lady), una donna morta tra i 35 e i 40 anni, le cui ossa furono ricoperte di pigmento rosso. Questa volta, l'analisi dei microresti di tartaro da individui provenienti dalla grotta (inclusa la Signora Rossa) indica una dieta mista che comprendeva piante provenienti da diversi ambienti, e integrate con cibi di origine animale (cervi rossi e stambecchi) e da funghi come il boleto, il cui consumo, in particolare, sarebbe probabile.
Una dieta insomma differente da quella che si ritrova nel resto dell'Europa nord occidentale nella fase Magdaleniana del Paleolitico Superiore, e che era invece caratterizzata da "cacciatori di renne". In particolare, il consumo di funghi a El Mirón sarebbe il primo attestato (ma lo si ricordi, ad esempio, per Ötzi, nel Calcolitico e in etnografia.
Leggere di più


Cuba: piante coltivate nei Caraibi prima di quanto ritenuto finora

5 Aprile 2015
Matanzas_in_Cuba.svg
Fino ad oggi si riteneva che prima del 500 d. C., a Cuba e nei Caraibi non fossero utilizzate piante coltivate. Un nuovo studio, opera di un team internazionale di studiosi, ha però rovesciato questi assunti, datando alcuni resti, individuati con tecniche innovative, fino al 1000 a. C.
Il metodo utilizzato ha permesso di ricavare la dieta a partire dal tartaro dei denti, da grani di amido e da isotopi del collagene delle ossa. I "pescatori raccoglitori" di Caminar Abajo, nella provincia cubana di Matanzas, facevano già uso di fagioli coltivati, patata dolce e di zamia, una pianta tossica se non trattata adeguatamente. I locali praticavano pesca, caccia, e facevano uso di cultigeni (cioè di piante deliberatamente alterate o selezionate dagli uomini) come di piante selvatiche.
Lo studio "Starch analysis and isotopic evidence of consumption of cultigens among fisher–gatherers in Cuba: the archaeological site of Canímar Abajo, Matanzas", di Y. Chinique de Armas, W.M. Buhay, R. Rodríguez Suárez, S. Bestel, D. Smith, S.D. Mowat, M. Roksandic, è stato pubblicato su Journal of Archaeological Science.
Link: Journal of Archaeological Science; University of Winnipeg; Past Horizons
La provincia di Matanzas a Cuba, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di TUBS (TUBS - Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  Cuba location map.svg (by NordNordWest).)