Enrico Benaglia Vuoi giocare con me? Casina di Raffaello Roma

Mostra “Vuoi giocare con me?” con opere di Enrico Benaglia alla Casina di Raffaello

Alla Casina di Raffaello la mostra

“Vuoi giocare con me?” con opere di Enrico Benaglia

Esposti oli, collages e sculture in bronzo del maestro che ha fatto

dell’iconografia legata al mondo del fantastico, la cifra stilistica della sua arte

 

Da oggi, 13 aprile, al 2 giugno 2019

Inaugurazione: oggi, sabato 13 aprile alle ore 15.30

 

Enrico Benaglia Vuoi giocare con me? Casina di Raffaello Roma
Benaglia, Concorso ippico, 2006, olio su tela

Roma, 12 aprile 2019 – La Casina di Raffaello in Villa Borghese, lo Spazio Arte e Creatività dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale, gestita in collaborazione con Zètema Progetto Cultura ospiterà dal 13 aprile al 2 giugno 2019 la mostra “Vuoi giocare con me?” opere del maestro Enrico Benaglia che presenta oli, collages e sculture in bronzo realizzati dal noto artista romano che ha fatto dell’iconografia legata al mondo del fantastico, la cifra stilistica della sua arte.

L’esposizione che vede la Direzione artistica di Francesco Zero e la cura di Serena Borghesani, è organizzata in collaborazione con il Museo Demoantropologico del Giocattolo di Zagarolo, che per l’occasione esporrà alcuni giocattoli della sua preziosa collezione.

La mostra si plasma nelle sale della Casina di Raffaello tra oli, collages e sculture in bronzo dal sapore accattivante per grandi e piccini, senza preferenza di sorta, perché ancora una volta Benaglia racconta per tutti la storia e la cultura dell’uomo nel mondo.

 

Le più influenti sedi private e le più note Istituzioni pubbliche hanno ospitato e riconosciuto la poetica e il messaggio universale del Maestro Benaglia, al di là di qualunque moda o corrente commerciale del momento. L’arte per l’arte guida da sempre Benaglia che parla di ambienti inattesi, capaci di correggere ogni contesto difficile a favore della libera scelta.

Disperdere il senso di angoscia è la missione del suo lavoro che affronta ogni timore liberando l’uomo dalla schiavitù del pensiero che a volte sembra già scritto.

Una storia fantastica, fatta di particolari e di rivelazioni viene raccontata dal Maestro attraverso i suoi personaggi e le immagini giocose; messaggi colmi di ispirazioni oniriche, di giardini colorati, di angeli, di bolle di sapone, di giocattoli colorati, di bimbi che si rincorrono felici e di grandi che restano a bocca aperta davanti a quei ricordi personali e tanto intimi.

In occasione dell’inaugurazione, sabato 13 aprile verranno realizzati laboratori tematici (alle ore 16.00 e alle 17.00) per bambini e ragazzi (dai 3 ai 14 anni) ad accesso gratuito fino ad un massimo di 25 posti con prenotazione obbligatoria allo 060608. Il materiale promozionale e i laboratori dell’inaugurazione della mostra sono offerti dall’artista con il contributo di QOODER.

Durante il periodo espositivo verranno organizzati incontri con l’artista nei giorni 4-5, 11-12, 18-19 maggio e 1-2 giugno.

Leggere di più


Prossimi eventi di aprile al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Scopri i prossimi eventi a Villa Giulia - Aprile 2019 


Piazzale di Villa Giulia 9, Roma
Apertura: dal martedì alla domenica Orari: 9-20 (ultimo ingresso ore 19)
[email protected]beniculturali.it
Telefono: 063219698 


Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Aprile 2019CONFERENZA

Roma o morte

Mercoledì 10 aprile 2019 ore 17.45
Sala della Fortuna 

Conferenza a cura dell'Associazione AMUSE sulla Repubblica Romana (1849) e sulla sua caduta, con particolare riferimento alle battaglie tra l'esercito francese e i difensori condotte lungo la via Flaminia, da Ponte Milvio alle mura di Porta del Popolo.
Relatori: prof. Carlo De Bac e arch. Andrea Ventura

Ingresso libero in Sala della Fortuna consentito fino ad esaurimento posti.
Ingresso al Museo secondo bigliettazione vigente.


Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Aprile 2019PRESENTAZIONE LIBRO FOTOGRAFICO

Il risveglio degli Etruschi/The Awakening of Etruscans 
di Enzo Trifolelli

Giovedì 11 aprile 2019 ore 17.00
Sala della Fortuna
Intervengono con l'Autore: Marcello Forgia, Francesca Ceci, Stephan Steingräber,
Roberto Salbitani, Gianpiero AscoliIngresso libero in Sala della Fortuna consentito fino ad esaurimento posti.
Ingresso al Museo secondo bigliettazione vigente.

LABORATORIO DIDATTICO

ANIMALI FANTASTICI

Sabato 13 aprile 2019 ore 16.00
Sale espositive del Museo  

Siete pronti per un viaggio avventuroso fra animali fantastici e figure eroiche della mitologia antica?

Sabato 13 aprile alle 16 vi aspettiamo per esplorare un mondo animato da creature sovrannaturali ed eroi mitologici. Una visita guidata fra le opere del Museo che ci mostrano la dimensione ultraterrena dei popoli antichi. E poi tutti in laboratorio a disegnare con la creatività il proprio animale fantastico.

Prenotazione obbligatoria entro le ore 16.00 di venerdì 12 aprile

Costo del laboratorio: 6 euro a bambino; 4 euro a partire dal secondo figlio.
Per info e prenotazioni: tel. 06 8803562 - 333.9533862. E-mail: [email protected][email protected]

 

 

 


VISITA GUIDATA

Fasceggiate Romane al Museo di Villa Giulia 

Primo appuntamento
Domenica 14 aprile 2019 ore 10.30 

Visita guidata alla mostra 'Mæternità. Maternità e allattamento nell'Italia antica' allestita nelle sale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia fino al 2 giugno. Ci accompagneranno la dr.ssa Maria Cristina Richiardi, storica dell'arte e guida turistica di Roma, e le Ostetriche di Nascere e Crescere.
Un'iniziativa per bimbi in fascia, col passeggino, mano nella mano con mamma, papà, nonni, zii... e per tutta la famiglia!
La visita guidata è compresa nel costo del biglietto di ingresso al Museo 

Per info e prenotazioni [email protected] 0625392753 - 3482546591


Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Aprile 2019

PRESENTAZIONE LIBRI

Dialoghi di Archeologia - 6° incontro

Mercoledì 17 aprile 2019 ore 17.00
Sala della Fortuna

Dialoghi di Archeologia di primavera torna il 17 aprile per parlare dell’affascinante figura di Heinrich Schliemann che nel 1858 compie il suo primo viaggio in Italia da turista e uomo di affari. Non è ancora il personaggio famoso che il mondo celebrerà come lo scopritore di Troia.
Quale è stato il rapporto tra lo studioso tedesco e l’Italia? Quali i suoi contatti con gli ambienti accademici nazionali, ma anche con personalità del mondo della politica e della cultura? Con noi per rispondere a queste e molte altre domande ci sarà Massimo Cultraro che presenterà il suo nuovo libro: “L’ultimo sogno dello scopritore di Troia. Heinrich Schliemann e il suo viaggio in Italia”.

Ingresso in Sala della Fortuna libero e consentito fino ad esaurimento posti
Ingresso al Museo secondo bigliettazione ordinaria

 


Diventa protagonista del nostro Patrimonio.

Regalati e regala un abbonamento speciale al

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia!

Scopri come fare qui

 


SEGUI IL MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA SUL CANALE YOUTUBE "ETRUSCHANNEL"

QUESTA SETTIMANA L'OPERA DI #ETRUScopri"Urnetta cineraria da Cerveteri - Necropoli della Banditaccia - 550-510 a. C."

 

Raccontiamo di un'opera che faceva parte di un corredo funerario legato alla sfera femminile, ma ben poco sappiamo della defunta cui era destinata e alcune incertezze si hanno sulla sua datazione. Certo è che siamo di fronte a un oggetto rarissimo, dotato di un significato simbolico molto forte in rapporto sia alla nascita che alla morte. In questo video vi offriamo una sua possibile interpretazione...

 


alla scoperta del Lazio

"Alla scoperta del Lazio", in viaggio tra i comuni della Regione

ALLA SCOPERTA DEL LAZIO

In viaggio tra i comuni che hanno concorso al titolo Città della cultura del Lazio 2019

Dal 5 al 7 aprile eventi straordinari, visite guidate, trekking, degustazioni e laboratori

per conoscere le eccellenze culturali ed enogastronomiche del Lazio

 

alla scoperta del Lazio 

Nel 2018 la Regione Lazio è stata la prima a istituire una “Città della Cultura” regionale (dando seguito alla LR 17/2016) partendo dalla convinzione che la cultura è un fattore fondamentale per lo sviluppo e la promozione del territorio. Per l’edizione 2019 sono stati presentati 29 progetti che hanno coinvolto 80 comuni in forma singola o associata: una partecipazione importante che si è deciso di valorizzare con una giornata di riflessione e incontro tra istituzioni, operatori turistici e insegnanti realizzata il 20 marzo al WeGil di Roma.

A questa giornata seguiranno, nel week-end del 5-7 aprile, diversi appuntamenti sul territorio a cura dei comuni coinvolti per dar modo al pubblico di visitarli e di conoscerne anche dal vivo le eccellenze culturali, turistiche ed enogastronomiche, grazie a eventi speciali, visite guidate, trekking, degustazioni e laboratori. In programma anche presentazioni di libri, proiezioni di documentari, mostre ed esposizioni di artigiani.

 

Queste le principali iniziative del week-end. Il programma completo e le modalità di partecipazione sono consultabili su www.visitlazio.com/allascopertadellazio

 

Provincia di Roma

 

Albano Laziale offrirà un fine settimana all’insegna della cultura e del gusto: tre passeggiate narrative in compagnia di un esperto che guiderà il pubblico tra i monumenti della città in compagnia di due attori che, con racconti e aneddoti, racconteranno i luoghi e le opere della città, le abitudini alimentari e i costumi sociali tipici delle loro epoche. Al termine del percorso narrativo degustazione guidata di vini e pietanze locali ispirate all’epoca della visita: venerdì ore 18.30 La vita quotidiana nei castra albana; sabato ore 18.30 I Signori della Civitas Albana e domenica ore 11 Al tempo del tridente di Albano.

Ad Allumiere sabato e domenica ore 10 partiranno due itinerari: Allumiere tra storia e natura, una visita al monumento naturale Bosco Faggeto integrata con la visita al museo civico, sezione di Archeologia industriale, dove si potrà ripercorrere la storia della scoperta dell’allume sui Monti della Tolfa; Allumiere tra storia e spiritualità, visita guidata al “Museo Archeologico Naturalistico Adolfo Klitsche De La Grange” con particolare attenzione alla sezione archeologica e storica. L’itinerario si concluderà con la visita all’Eremo della Trinità, il più antico luogo di culto della zona.

I visitatori di Anzio nel week-end potranno assistere a DiportAnzio, manifestazione per lo sviluppo turistico e commerciale delle imbarcazioni da diporto presso il molo e banchina del Porto Innocenziano. Inoltre, sabato e domenica i musei della città saranno aperti al pubblico gratuitamente con visite guidate su prenotazione.

In tutto il fine settimana ad Ariccia in programma visite guidate a Palazzo Chigi e domenica ore 18 concerto jazz al museo. Da venerdì a domenica ore 10-13 e 15-18apertura speciale della Locanda Martorelli “Museo del Grand Tour” dedicato ad artisti e intellettuali che nel XIX secolo hanno frequentato Ariccia e i Castelli Romani.

Castelnuovo di Porto in programma sabato ore 9.30 Archeotrekking Cave di Grotta Colonna; domenica ore 9.30 Archeotrekking Belmonte e, nella giornata di domenica, un fitto programma di visite guidate: alle 10 a Rocca Colonna che conserva al suo interno splendidi esempi di pittura duecentesca e alla Loggia Pinta; alle11.30 al centro storico; alle 15.30 alla Collegiata Santa Maria Assunta. Sempre domenica dalle 10 alle 19 percorso enogastronomico e mercato agricolo km 0.

 

Cave venerdì, sabato e domenica sia mattina sia pomeriggio Visita guidata al “Museo Lorenzo Ferri & Presepe Monumentale” e all’architettura liberty presente in città. Domenica 7 ore 11.30, 15.30 e 17.30 percorso multimediale La Città va in Scena: Il Feudo Perduto...sulle tracce dei Colonna. Inoltre, per i visitatori del week-end, presso la sede della Pro Loco Cave, in via Cavour 27, sarà offerta un’ampia degustazione dei prodotti tipici locali.

Oltre alla consueta apertura dei suoi siti archeologici, Cerveteri offre: venerdì 5 aprile l’apertura della mostra archeologica “Il Patrimonio ritrovato a Cerveteri. I predatori dell’arte e le storie del recupero”sabato 6 ore 11 l’apertura straordinaria “Tombe del Comune”, sito archeologico che comprende monumentali tombe ipogee risalenti al IV – III secolo a.C.  normalmente non accessibile ai visitatori e, dalle ore 12.30, degustazione dei prodotti tipici ceretani nelle enoteche e ristoranti del centro storico. Infine, domenica 7 aprile ore 11 visita guidata alla Necropoli etrusca della Banditaccia.

Fiumicino presenterà: sabato e domenica la visita alla Necropoli di Porto e al Porto di Traiano (ore 10-16); visite nel centro storico della città e dalle 9 alle 11 al Castello di Torre in Pietra (solo su prenotazione). Domenica dalle 10 alle 17 visite guidate all’Oasi Macchia Grande e al bosco Foce dell’Arrone (su prenotazione). Infine domenica dalle 15 alle 19 a Villa Guglielmi Festa di corte: rievocazione storica dell’antico splendore della villa settecentesca.

A Gallicano nel Lazio sabato ore 9.30 escursioni e camminamenti presso gli Acquedotti romani con il supporto di una guida esperta e alle ore 12.30 visita al castello di Passerano con degustazione di prodotti tipici del territorio.

Genazzano offrirà sabato ore 10 e ore 15 visita al Castello Colonna e al museo dell’infiorata con degustazioni di prodotti tipici; domenica ore 10 visita guidata ai principali monumenti del paese e nel borgo medievale; ore 15 visita al Castello Colonna e al museo dell’infiorata e alle 16 spettacolo musicale all’interno del Cortile del Castello.

Gorga durante il week-end sarà possibile partecipare a Escursioni in paese e degustazioni di prodotti tipici locali presso la trattoria “Da Mozzetta” nei pressi dell’Osservatorio Astronomico; in programma anche visite guidate e spettacoli presso il Planetario e l’Osservatorio (venerdì e sabato ore 21, domenica ore 9.30).

Lanuvio sabato ore 18 Mens sana in corpore sano al Centro Polivalente (ingresso libero); domenica ore 10 e ore 11 John Izard Middleton: un archeologo americano nel Lazio, un documentario per conoscere il territorio dei Castelli Romani e delle “città del calcare” attraverso gli occhi di un uomo che nella prima metà dell’800 viaggiò molto nel Lazio e rimase incantato da questi luoghi.

A Lariano sabato ore 9.30 escursione guidata nei boschi, tra fonti e sorgenti; ore 10 Laboratorio dedicato a grandi e piccoli per imparare a impastare e cuocere il pane di Lariano (replica domenica ore 10); ore 15.30 visita guidata alla scoperta del legno castagno; domenica ore 9.30 escursione in Mountain Bike o a cavallo tra i suggestivi sentieri dei boschi di Lariano; ore 9 visita ai ruderi dello storico Castello del “Maschio di Lariano” percorrendo boschi e suggestivi itinerari.

Dal 5 al 7 aprile Nettuno ospiterà, presso il Porto Turistico, la Tappa Nazionale Di Vela Classe J24; venerdì ore 10 in programma il Percorso gorettiano tra Santuario, Tenda del perdono e Casa del martirio; ore 11.30 nel borgo medievale visita guidata alla scoperta delle grotte e della sorgente naturale. Sabato ore 10 visita guidata al “Museo dello sbarco – Antiquarium”; ore 15 visita all’American Cementery. Domenica 7 ore 10.30 visita guidata al sito militare Torre Astura.

Nelle tre giornate menù esclusivo a base di pesce nei ristoranti convenzionati.

Palestrina sabato ore 10.30 percorso Akropolis che coinvolge anche il comune di Castel San Pietro Romano, partendo dall’area del Santuario di Fortuna Primigenia a Palestrina e terminando sulla sommità del Monte Ginestro. Domenica ore 11 visita guidata al “Museo Archeologico Nazionale” di Palestrina, santuario di Fortuna Primigenia e chiesa di Santa Rosalia (cappella privata della famiglia Barberini).

San Cesareo da venerdì a domenica apertura straordinaria alla “Ferrovia-Museo della stazione di Colonna” con visita guidata.

Tutte le proposte del Comune di Santa Marinella sono gratuite compreso il biglietto d'ingresso per i prenotati al numero 06/39967450. Questi alcuni appuntamenti: venerdì ore 9.30 e 10.30 percorso all'interno della “Città della Scienza”; ore 16 visita archeologica all'Antiquarium di Pyrgi e all'Area Sacra; sabato 6 dalle ore 10 alle ore 13 visita alla Torre Saracena del Castello di Santa Severa; ore 10 Alla scoperta di Castrum Novum percorso all’interno degli scavi Colonia Maritima Civium Romanorum; ore 16 Aperto per … Restauro! per conoscere il nuovo laboratorio di primo intervento conservativo e restauro nel Castello di Santa Severa; domenica 7 ore 11 Visita guidata al Borgo e il Castello di Santa Severa e I Signori del Mare – Laboratorio Ludico Didattico; dalle 11 alle 13 I sapori Buoni appuntamento sul Piazzale del Fontanile del Castello di Santa Severa con degustazione dei prodotti d’eccellenza del territorio; ore 16.30 visita guidata alle ville liberty di Santa Marinella.

 

Tolfa da venerdì a domenica (ore 10-13 e 15-18) visita guidata al “Museo Civico” con sede nel cinquecentesco Convento dei Padri Agostiniani, che ospita interessanti reperti di età etrusca provenienti dal territorio e di età medievale e rinascimentale provenienti da Tolfa. Sabato e domenica visita guidata al centro storico di Tolfa con visita al chiostro del convento dei Padri Cappuccini e dei palazzi storici, salita verso i ruderi della Rocca dei Frangipane e visita delle botteghe del cuoio dove gli artigiani locali producono selle e borse della tradizione tolfetana.

Trevignano Romano dal 5 al 7 visita guidata al “Museo Civico Etrusco Romano Prof. Gregorio Bianchini”; visita libera alla Chiesa di Santa Caterina d'Alessandri. Invece, domenica il Piazzale del Molo ospita: il Mercatino dell'artigianato e dell'antiquariato e La piazza del gusto con degustazione e presentazione dei prodotti a marchio De.Co. del territorio comunale e dei prodotti del cratere sismico (ore 9 -19) e la Gara open di pesca al black bass- terzo Trofeo. L'incasso sarà devoluto all'AIRC - Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Velletri ospiterà la Festa delle Camelie XXV Edizione. Inaugurazione venerdì ore 15, a seguire, per tutto il week-end visita ai giardini privati delle maestose camelie di Velletri, esposizione e mostra mercato delle camelie, rappresentazioni teatrali, artisti di strada, musica, folklore e canti popolari, cerimonia del tè. Ultimo appuntamento domenica ore 15 con il palio e la giostra dei cavalli.

 

Provincia di Frosinone

Ad Alatri venerdì 5 marzo ore 19 i visitatori del Museo Civico saranno intrattenuti dal direttore con la storia del palazzo e potranno degustare i prodotti tipici del territorio.Sabato dalle 9 alle 13 il museo ospiterà Alatri a pennello, laboratorio gratuito dagli 8 ai 10 anni e una visita guidata (ore 15-19). Domenica apertura gratuita dei siti appartenenti al Sistema Museale Urbano di Alatri (ore 10-18) e nella Biblioteca comunale alle ore 18 in programma Il canto dell’amore: viaggio attraverso la canzone italiana, incontro/concerto che ripercorre la storia della canzone italiana del XX secolo.

 

Ad Aquino in programma visite guidate al museo e ai monumenti della città con partenza dal museo cittadino (venerdì ore 15.30, sabato e domenica ore 10.30 e 15.30).Sabato 6 ore 15.30 il Museo della Città di Aquino ospiterà la lettura con breve introduzione della favola di Amore e Psiche dalle Metamorfosi di Apuleio.

A Ferentino dal 5 al 7 aprile (ore 09.30 – 12.30 e 15.30 – 18.30) in programma l’apertura straordinaria del Museo Diocesano, del Mercato Romano Coperto, dell’Acropoli, della Chiesa di S. Lucia e della Chiesa di S. Francesco. Venerdì ore 20.30 si potrà partecipare a un percorso guidato in notturna e, ancora, nelle tre giornate si potrà visitare una mostra artigianale, partecipare a un workshop sui lavori tradizionali, mentre domenica a pranzo si potranno degustare i prodotti tipici in Piazza Matteotti.

Domenica 7 aprile a Roccasecca dalle 10 alle 19 visita guidata storico-religiosa al centro storico del paese, che ha dato i natali a San Tommaso D’Aquino, alla Torre di avvistamento detta “Cannone” e alla Chiesa di S. Croce; alle 16:30 Concerto “al Calar del Sole” con la violinista Celeste Di Meo presso la cosiddetta “Casa di San Tommaso”.

A Trevi nel Lazio venerdì sarà possibile partecipare alle seguenti visite guidate: “Museo delle Piante” (ore 10); Castello Caetani e “Museo civico archeologico Domenico Antonio Pierantoni” (ore 11); Chiesa Santa Maria Assunta (ore 12); Oratorio San Pietro Eremita (ore 12.30); Oratorio Madonna del Riposo (15.30). Alle 13 degustazione piatti tipici presso la Trattoria Pizzeria “Trevi”. Sabato visite a: area faunistica capriolo (ore 9); lago del Pertuso (ore 10); Fonte Suria (ore 11); “Azienda agricola D’Ottavi” con degustazione (ore 12). Alle ore 16 degustazione prodotti tipici locali.Domenica visite a: Edicola di Santa Maria della Portella (ore 8); Arco di Trevi (ore 9.30); Cascata della Pentema e Ponte delle Tartare (ore 12). Alleore 13:30 degustazione piatti tipici Trattoria Il Casale “La Foce”.

A Veroli nel week-end saranno in programma: visite guidate alla città e ai suoi monumenti principali, alla “Biblioteca Giovardiana” e all’antico mulino in pietra baldassarra con degustazione del pane di Veroli; l’apertura straordinaria del “Museo Civico Archeologico” con percorso archeologico integrato e Veroli sotterranea; laboratori enogastronomici; escursioni presso il Torrente Amaseno (sabato 6 ore 10); trekking urbano lungo la cinta muraria osservando il tramonto sulla valle del Sacco (sabato ore 16:30); trekking urbano lungo la strada degli Eremi (domenica ore 9). Infine, domenica 7rievocazione storica nel centro storico Il Passaggio Dei Briganti e Mercatino di prodotti enogastronomici.

 

Provincia di Latina

Formia venerdì dalle 18.30 alle 20 grazie all’allestimento di uno schermo in piazza Vittoria, i partecipanti potranno seguire Formia segreta: gli Ambulacri, una visita virtuale in compagnia di un archeologoSabato e domenica tra le 10.30 e le 13 visita guidata Nei luoghi di Cicero e alla Torre di Castellone e visite libere al Teatro Romano e alla Torre di Mola.

Maenza in programma venerdì dalle 15.30 alle 23 Un anno di Peer Education, concerto saggio dei partecipanti “Propedeutica musicale” e Young Education presso il Castello Medievale. Domenica alle ore 8 partirà l’Ultimo Cammino di San Tommaso con partenza dal Castello mentre alle ore 10 sarà la volta dello Streetworkout, un format d’allenamento all’aperto con ausili di cuffie per il centro storico e ogni 200 metri una fermata con lezione di fitness di 5 minuti.

Nel week-end a Norma in programma visite guidate gratuite al “Museo Civico Archeologico” (venerdì dalle 15 alle 18 e domenica dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 18).Sabato ore 16 presentazione della guida turistica dei Monti Lepini "Monti Lepini – Natura, storia, borghi, itinerari", curata da Stefano Ardito presso il Museo Archeologico;domenica dalle 10 alle 18 visite guidate gratuite al “Parco Archeologico di Norba” con degustazione di prodotti locali; dalle 15 alle 18, apertura straordinaria della sede della Domusculta di Norma nei pressi del “Museo Archeologico”. A seguire visita di un antico frantoio.

Sabato e domenica a Priverno si potrà partecipare a visite guidate nel centro storico e nel “Museo archeologico”, al Borgo di Fossanova all’Abbazia e al “Museo Medievale” e all’area archeologica di Priverno con attività per bambini. Al termine della visita in programma degustazioni di prodotti locali.

 

A Roccagorga in programma sabato ore 17.30 presentazione del libro “Ventuno Lustri” di Cesare Gigli all’Auditorium Comunale e domenica ore 10 in programma Primavera all’EtnoMuseo Monti Lepini, una visita guidata gratuita e degustazione di prodotti tipici presso l’Atrio del Palazzo Baronale.

San Felice Circeo ospiterà le seguenti visite guidate: venerdì 5 ore 9 All’acropoli, Il Baluardo Difensivo Di Circeii; ore 11 alla Villa dei Quattro Venti; sabato 6 ore 9.30 al centro storico; ore 10 alla Grotta delle capre e Grotta del Fossellone, una passeggiata sulla scogliera. Infine, domenica alle 9.30 partiranno due itinerari: Sentieri 755 e 751 e Grotta della Sibilla che tagliano in linea retta il monte e A tavola nel mesolitico, il riparo Blanc uno scavo individuato dal professor Zei nel 1959 che mise in luce un'industria litica del tutto particolare.

Il week-end di Sezze sarà dedicato alla Sagra del Carciofo, che sarà inaugurata da un convegno e una mostra fotografica in programma venerdì 5 ore 18. In occasione della sagra, sabato mattina sarà possibile partecipare a una caccia al tesoro in dialetto setino e domenica ore 16.30 si potrà assistere allo spettacolo con Martufello. Gli stand per le degustazioni saranno aperti sabato dalle ore 20 e domenica dalle 10 alle 20.

 

In programma a Sonnino percorsi di trekking storici e naturalistici, visite guidate ai monumenti naturali di origine carsica e l’apertura del “Museo delle Terre di confine". Inoltre, sabato nel pomeriggio, in occasione del centenario dalla nascita del Maestro Innocenzo Pennacchia, si svolgerà un percorso interattivo lungo le vie del paese con incursioni musicali, poetiche e teatrali e domenica dalle 12.30 nella caratteristica piazzetta di San Pietro si potranno assaggiare i prodotti tipici del territorio.

Provincia di Rieti

Castel Sant’Angelo offrirà sabato ore 10.30 una visita al lago di Paterno, al sito archeologico della “Villa di Tito” in “Acque Cutiliae”, al Casale della “Documentazione sulla civiltà delle Acque in Sabina”; alle 15.30 A spasso tra i vicoli del Borgo di Castel Sant’Angelo tra torri, mura e chiese alla scoperta degli angoli più suggestivi.Domenica in programma la prima edizione della Festa delle Sorgenti: passeggiate a cavallo, dog walking, visite guidate alla scoperta di questi territori ricchi di storia, leggenda e acqua.

Sabato ore 11 a Fara in Sabina inaugurazione della Sala Eretum del “Museo Civico Archeologico” e dell’Ufficio Turistico di Fara in Sabina. A seguire aperitivo e degustazioni di prodotti tipici.

Frasso Sabino e Poggio San Lorenzo presenteranno: sabato 6 ore 10 visita guidata al Castello di Frasso Sabino; ore 11.30 visita al Castello di Poggio San Lorenzo;ore 17.30 Contemplare il cielo, visita astro-turistica presso l’Osservatorio Astronomico di Frasso Sabino. Domenica 7 aprile ore 9.30 visita alle sorgenti e alla flora ripariale del Farfa; escursione archeologica nei territori di Frasso Sabino (ore 11) e Poggio San Lorenzo (ore 15)ore 13 degustazione dei prodotti tipici locali presso l’Osteria Nuova di Frasso Sabino.

Poggio Mirteto sabato dalle 10 alle 17 e domenica dalle 10 alle 13 nella Biblioteca Comunale ospiterà Sabina Libri, la I edizione della fiera dell’editoria dedicata alla Sabina. Oltre alle case editrici che presenteranno le varie pubblicazioni sul territorio saranno allestite mostre fotografiche e stand gastronomici per la degustazione di prodotti tipici.

Rieti sarà possibile ammirare l’esposizione permanente del presepe monumentale di circa 50 mq “Il Presepe di Francesco” (da venerdì a domenica dalle 8 alle 20) e la mostra “Omaggio a Arduino Angelucci” sabato ore 16–19 e domenica ore 11–13 e 16–19 presso il Palazzo Potenziani. Domenica ore 18 in programma il concerto Amor Sacro e Amor Profano che rientra nell’ambito degli appuntamenti della Stagione Concertistica 2019 ospitati nella suggestiva cornice del Foyer del Teatro Flavio Vespasiano.

A Viterbo

 

Domenica 7 aprile 10.30 in programma la visita Dagli Etruschi al Rinascimento: viaggio tra immagini e immaginari di una città che toccherà il Palazzo dei Priori, il quartiere medievale di San Pellegrino e Piazza San Lorenzo. Un viaggio affascinante tra miti, leggende e storia della città.

 

 

Testo e immagini da Ufficio Stampa Regione Lazio


OpenHeArt

Napoli: iniziano le attività di OpenHeArt, incontrando le nuove generazioni

Al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, iniziano le attività di OpenHeArt

44 giovani partecipano al progetto di sperimentazione creativa

Fotografia, grafica, video ed allestimenti per realizzare una mostra a Villa Pignatelli

OpenHeArt

Napoli, 14 febbraio. Il MANN incontra le nuove generazioni: al via al Museo Archeologico di Napoli OpenHeArt, un originale progetto di sperimentazione creativa intorno alla fotografia, alla grafica e alla produzione video.

Il progetto, che coinvolge 44 giovani napoletani inoccupati tra i 18 e i 29 anni, è stato realizzato dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli in collaborazione con il Museo Pignatelli, il Laboratorio Irregolare di Antonio Biasiucci, l’associazione AZTeCA, l’associazione Pianoterra, l’associazione OcchiAperti, Incontri Internazionali d’arte ed il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno, vincitore del bando  Prendi Parte! Agire e pensare creativo ideato dalla Direzione Generale Arte Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, per promuovere l'inclusione culturale dei ragazzi nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale.

Il percorso intrapreso, articolato in quattro laboratori gratuiti della durata di otto mesi, culminerà il prossimo autunno in una mostra a Villa Pignatelli (Casa della Fotografia) e si avvarrà, tra gli esperti coinvolti per le attività didattiche, del fotografo Antonio Biasiucci, artista che già dal 2012 porta avanti un percorso sperimentale dedicato ai giovani.

Saranno quattro i laboratori previsti: Photo Lab - Laboratorio fotografico a cura di Antonio Biasiucci per la realizzazione delle opere da esporre; Graphic Design Lab - Laboratorio di grafica, condotto da Alessandro Leone per la progettazione ed esecuzione del materiale di comunicazione; Videomaking Lab - Laboratorio di produzione video, guidato da Ra­ffaele Iardino per la documentazione audiovisiva del percorso creativo; Exhibition Lab - Laboratorio di allestimento, con un percorso portato innanzi da Denise Maria Pagano per la progettazione e l’allestimento della mostra conclusiva.

I laboratori si svolgeranno presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Piazza Museo 19, Napoli), il  Museo Pignatelli (Villa Pignatelli, via Riviera di Chiaia 200, Napoli) e lo  Studio fotografico Biasiucci (via Tribunali 186, Napoli).

Mercoledì 13 febbraio, nella sala conferenze del MANN, si è tenuto, alla presenza del direttore del Museo Paolo Giulierini, il primo incontro di orientamento con la partecipazione di tutti i ragazzi selezionati. Gli allievi sono stati accolti dal responsabile del progetto Andrea Milanese (MANN), dagli esperti e dai tutor dei quattro laboratori.  I ragazzi coinvolti sono residenti nei quartieri napoletani Stella, San Carlo all’Arena e in zone limitrofe della III Municipalità.

Il MANN fa rete con il territorio e con le istituzioni culturali partenopee perché veicolare messaggi culturali significa formare cittadini consapevoli: per questo, i giovani sono i principali destinatari dei tanti percorsi formativi messi in atto dal Museo”, ha commentato, durante l’incontro, il Direttore Paolo Giulierini.

Testo e immagine da Ufficio comunicazione, rapporti con gli organi di informazione, marketing e fundraising MANN


Giornata Regionale dei Musei di Calabria al Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide

Giornata Regionale dei Musei di Calabria

Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide

Cassano allo Ionio (Cosenza)

24 novembre 2018

Il 24 novembre 2018 si celebrerà, su iniziativa della Giunta Regionale, la prima Giornata Regionale dei Musei di Calabria.

I Servizi Educativi del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide per l’occasione propongono delle visite guidate e il laboratorio didattico Allestiamo l’Albero di Natale 2018 al Museo.

Il laboratorio creativo è rivolto a bambini dai 5 agli 11 anni accompagnati dai loro genitori o insegnanti per realizzare suggestive decorazioni con la plastilina o il cartoncino a soggetto archeologico per abbellire l’albero di Natale del Museo Nazionale della Sibaritide. L’idea è quella di scoprire, attraverso il laboratorio, alcune forme di reperti archeologici custoditi nel Museo.

L’ingresso al Museo e il laboratorio didattico sono gratuiti.

Leggere di più


laboratori didattici Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Roma

Laboratori didattici al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia (novembre-dicembre 2018)

Vi presentiamo i nostri laboratori didattici dedicati al pubblico dei piccoli visitatori

a cura del Servizio per la Didattica del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e di Arteingioco.

 

A partire dal 10 novembre vi aspettiamo per imparare tante nuove attività, all'insegna della scoperta dell'affascinante cività etrusca, della creatività e del divertimento.

I laboratori prevedono visite guidate al Museo a misura di bambino e attività di gioco e apprendimento per gruppi di lavoro, suddivisi per fasce d'età: 5-8 anni; 9-12 anni.

Il costo dell'attività è di 3 euro a bambini (l'ingresso al museo per i bambini partecipanti alle attività è gratuito).

Prenotazione obbligatoria ai numeri 068803562 - 3339533862

E-mail: [email protected]   - [email protected]

Qui per il programma laboratori didattici novembre - dicembre (pdf).

Il padiglione didattico si rifà il look!
Sostenendo il progetto MINI MULUVANICE - mi ha donato contribuirai a rinnovare l'arredo del nostro padiglione didattico. Visita il sito: www.retedeldono.it/cultura

Testo e immagini da Ufficio Stampa Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia


Mickey Mouse Topolino Walt Disney

Topolino compie 90 anni! Un'anteprima della grande mostra in arrivo

Topolino compie 90 anni!

Dal 6 novembre la Casa del Cinema celebra il compleanno con un’anteprima della grande mostra che si terrà a Desenzano del Garda dal 10 novembre 2018 al 10 febbraio 2019

Roma, 2 novembre 2018 – Da martedì 6 novembre la Casa del Cinema di Villa Borghese a Roma presenta Mickey 90 – L’Arte di un Sogno: Topolino e il cinema, un affascinante e ricco percorso narrativo che, attraverso ingrandimenti, foto, manifesti e immagini dei pezzi più prestigiosi esposti a Desenzano del Garda mostrerà al pubblico la carriera cinematografica di Topolino, dal suo debutto ad oggi e alcuni momenti fondamentali del suo rapporto con il grande cinema, comprese le  incarnazioni fumettistiche pubblicate in albi Panini Comics come “Topolino e Minnie in: Casablanca”, “La strada” e “Metopolis”.

 Il percorso, curato dall’esperto Disney Federico Fiecconi, visitabile a ingresso libero fino al 7 dicembre,rappresenta un’anteprima della grande mostra Mickey 90 - L’Arte di un Sogno allestita, con le opere originali, nelle sale del castello di Desenzano Del Garda da sabato 10 novembre 2018 a domenica 10 febbraio 2019 e inserita ufficialmente nelle iniziative che The Walt Disney Company Italia sta organizzando per celebrare i 90 anni di Topolino.

 Era il 18 novembre 1928 quando Walt Disney presentò per la prima volta al pubblico del Colony Theater di New York la sua creazione più celebre, il personaggio destinato a renderlo famoso in tutto il mondo e a diventare un’icona intramontabile, l’eroe amato da generazioni di grandi e piccini: Mickey Mouse, per noi Topolino. Fin dal debutto nel cortometraggio animato “Steamboat Willie”, appena 7 minuti, uno dei primi cartoon con sonoro sincronizzato della storia, il Topolino fischiettante “doppiato” da Disney in persona conquistò subito pubblico e critica, passando presto dal cinema animato ai fumetti, fino a diventare simbolo della The Walt Disney Company e incarnazione del sogno fantastico in cui lo stesso Walt si identificò per tutta la vita.

Novant’anni dopo, Topolino è ancora l’icona più nota e amata in tutto il mondo: a lui e alla sua strepitosa “carriera artistica” è dedicato questo affascinante percorso attraverso 14 riproduzioni di rari e preziosi materiali originali che ripercorrono tutte le sue performance da star: dai cortometraggi comici degli Anni d’Oro di Hollywood, al mitico “Fantasia”, fino agli omaggi a fumetti a capolavori della Settima arte come “La strada” di Federico Fellini.

Il weekend del 10 e 11 novembre dalle 10.00 alle 13.00 sarà interamente dedicato alle celebrazioni del compleanno di Topolino con una ricca programmazione di cortometraggi alla Casa del Cinema presentati dal curatore, l’esperto di cartoon classici Andrea Ippoliti. Tra i titoli Plane crazy (1928), The mad doctor (1932),Mickey’s service station (1935), The band concert (1935), Mickey’s fire brigade (1935), Thru the mirror (1936),Moose hunters (1937), Lonesome ghosts (1937), Brave little tailor (1938), The pointer (1939), Symphony hour(1940), Mickey’s birthday party (1942), Runaway brain (1995).

Domenica 18 novembre, invece, nell’adiacente Casina di Raffaello in programma un’iniziativa speciale dedicata ai più piccoli. Lo spazio arte e creatività dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidalegestita in collaborazione con Zètema Progetto Cultura vedrà infatti l’intervento dell’artista Disney Marco Gervasio il quale terrà un’attività didattica dal titolo Laboratorio Topolino: lezioni di disegno su come nasce un fumetto e come si disegnano Topolino e gli altri personaggi Disney. Il laboratorio gratuito per i bambini dai 6 agli 11 anni si realizzerà nelle fasce orarie dalle 15 alle 16 e dalle 16 alle 17 (Info e prenotazioni allo 060608). 

Leggere di più


Monasterace: iniziativa "Dal negativo al positivo"

Dal negativo al positivo

Museo e Parco Archeologico dell’antica Kaulon

Monasterace (Reggio Calabria)

Domenica 14 ottobre 2018

Ore 15.00/19.00

Domenica 14 ottobre 2018, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, a Monasterace (Reggio Calabria), il Museo e Parco Archeologico dell’antica Kaulon, diretto da Rossella Agostino, aderisce alla “Giornata nazionale delle famiglie al museo”, sul tema Piccolo, ma prezioso, con l’iniziativa Dal negativo al positivo.

Essa prevede l’attuazione del progetto in due fasi:

  • Accoglienza e presa visione dei “Piccoli, ma preziosi” reperti esposti nelle teche del Museo;

  • Attività laboratoriale finalizzata alla riproduzione di un manufatto.

In particolare, i bambini dai 5 ai 10 anni con le rispettive famiglie verranno accolti nelle sale espositive dove potranno prendere visione dei tanti reperti, piccoli, ma preziosi in quanto espressione della storia della colonia greca di Kaulonía.

Successivamente, sarà focalizzata l’attenzione dei partecipanti su un reperto archeologico di particolare rilievo, di cui sarà possibile realizzarne una riproduzione nel Laboratorio di Restauro.

L’attività di laboratorio e la visita al Museo verranno offerte gratuitamente ai bambini, mentre per gli adulti è previsto il costo ridotto del biglietto € 1,50.

L’iniziativa è organizzata dai Servizi Educativi del Museo.

Leggere di più


Roma: laboratori e mostra "Il Gioco dell'Oca" alla Casina di Raffaello

Alla Casina di Raffaello la mostra

“Il Gioco dell’Oca. Storia e significato di un gioco senza tempo”

Riproduzioni di tavole antiche, giochi e pannelli didattici, per indagare le origini e il significato di un passatempo oggi celebre in tutto il mondo, ma nato proprio in Italia alla fine del XVI secolo

 

Dal 6 ottobre al 30 dicembre 2018

Roma, 1 ottobre 2018 - Dietro uno dei giochi più tradizionali di sempre, considerato oggi un semplice passatempo per bambini, si nascondono in realtà una storia centenaria e significati simbolici senza tempo. Il Gioco dell’Oca, il più classico dei giochi di percorso, è il protagonista della nuova mostra ospitata dal 6 ottobre al 30 dicembre 2018 alla Casina di Raffaello, Spazio Arte e Creatività di Roma Capitale, Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale, gestito in collaborazione con Zétema Progetto Cultura.

L’esposizione “Il Gioco dell’Oca. Storia e significato di un gioco senza tempo”, organizzata da Le Macchine Celibi soc. coop., intende indagare le origini e il significato di un passatempo oggi celebre in tutto il mondo, ma nato proprio in Italia alla fine del XVI secolo. Avvalendosi della collaborazione scientifica della storica dell’arte Patrizia Giamminuti, che nel 2016, con una ricerca sul tema, ha vinto il Premio Gaetano Cozzi per saggi di storia del gioco (Fondazione Benetton Studi Ricerche), viene proposto un percorso che, attraverso l’esposizione di riproduzioni di tavole antiche, conservate nelle collezioni di alcuni tra i più celebri musei del mondo, come il British Museum di Londra, ma anche attraverso giochi e pannelli didattici, illustra la storia e il significato del Gioco dell’Oca, a partire dalle testimonianze più antiche e dal significato simbolico dell’oca. Tra gli oggetti in mostra, ci sarà anche un libro interamente dedicato a questo passatempo, grazie alla collaborazione di Casina di Raffaello con l’Istituzione Biblioteche di Roma, in particolare con la Biblioteca Centrale Ragazzi.

Una sezione della mostra è poi dedicata alle reinterpretazioni contemporanee, che continuano a rispettare lo schema e le regole principali del gioco tradizionale, con alcune varianti, come nel caso de Il gioco del volo dell’oca dell’artista Maria Lai, diventato anche un’installazione permanente presso il Museo dell’Olio della Sabina, o del Gioco dell’Oca creato da Studiolabo e illustrato da Stefano Marra, oggetto-icona della comunicazione dell’edizione 2017 del Brera Design District di Milano e ispirato all’insegnamento di Bruno Munari: “Progettare è un gioco, giocare un progetto”.

Completano il percorso espositivo alcune tavole selezionate, disegnate e colorate a mano, e un gioco in scatola progettati e realizzati dall’architetto Stefano Ferrante, grande appassionato di giochi dell’oca, che per l’occasione metterà a disposizione dei bambini che parteciperanno ai laboratori un tabellone originale, da lui disegnato.

La mostra sarà infatti accompagnata dal laboratorio Gioca con l’Oca, destinato agli studenti della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado e al pubblico di Casina di Raffaello, durante il quale i bambini potranno realizzare un tabellone personalizzato completo di pedine e dadi.

Leggere di più


Festival del Medioevo: oltre cento eventi per la grande manifestazione eugubina

Sono davvero tantissimi gli appuntamenti di questa IV edizione del Festival del Medioevo che si terrà a Gubbio dal 26 al 30 settembre. Il tema di questa quarta edizione è Barbari. La scoperta degli altri, il cui programma potete trovare qui o scaricare qui.

Un viaggio tra i popoli e gli individui. In mezzo ai “forestieri” e intorno ai confini, le convenzioni della storia e della geografia: segni che indicano un limite comune. Qualcosa che separa ma allo stesso tempo può anche unire. E che costruisce l'alterità e l'identità, l'amico e lo straniero, l'estraneo e il diverso. Una parola che contiene in sé l'idea di un territorio definito, di una separazione. Ma che indica anche una meta da raggiungere o un obiettivo da superare.

In pochi anni il Festival del Medioevo è diventata la più importante manifestazione nazionale di divulgazione storica intorno ai secoli della cosiddetta Età di Mezzo. L'appuntamento annuale a Gubbio è insieme colto e popolare. Propone più di cento eventi. Oltre duecento i protagonisti:  storici, scrittori, artisti, architetti, scienziati e giornalisti.

Il Festival del Medioevo 2018 è quindi ricco di eventi collaterali al programma delle Lezioni di Storia: sono previste numerose attività come incontri con gli autori, la Fiera del libro medievale, mostre,
dimostrazioni, living history, spettacoli e concerti, visite guidate e attività per i più piccoli.

Ritroverete parte dei suddetti eventi in questo post in aggiornamento quotidiano.

Indice:

  • Trekking letterari gratuiti tra le meraviglie eugubine
  • Due spettacoli sotto gli affreschi di Ottaviano Nelli nella chiesa di Sant'Agostino
  • Tre spettacoli di falconeria al Festival del Medioevo
  • Il Gruppo Sbandieratori Gubbio per due esibizioni coinvolgenti
  • Bambini e ragazzi protagonisti tra letture, giochi di ruolo e teatro delle ombre
  • Laboratorio di danze medievali
  • Con la funivia per salire in cima al "Colle Eletto"

Leggere di più