Casina di Raffaello, programma dei laboratori per bambini e ragazzi

Dopo il periodo di chiusura per manutenzione ordinaria, alla Casina di Raffaello di Villa Borghese riprendono regolarmente tutte le attività. Nei primi giorni di riapertura, da sabato 9 a domenica 17 marzo, lo spazio arte e creatività dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale, gestito in collaborazione con Zetema Progetto Cultura, proporrà quattro tipologie di laboratori dedicati a bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni.

I bambini potranno scoprire la poetica nonsense del dadaismo attraverso la tecnica del collage, impareranno a realizzare una bomba di semi e si metteranno alla prova nella rappresentazione di sé a figura intera, scoprendo le mille sfumature del colore della pelle di ciascuno di noi. Potranno inoltre creare un vero e proprio timbro usando una gomma speciale e divertirsi a dare vita a pattern e composizioni fantasiose con tempere colorate e carta.

Ph Matteo Canestraro_Casina Raffaello_

Dada collage
Mercoledì alle 16.30; sabato e domenica alle 10.30
Dada non significa nulla”, come scrisse Tristan Tzara sul Manifesto del movimento artistico nel 1918. Durante il laboratorio, i bambini liberano immagini da riviste, giornali e depliants e creano nuove composizioni imprevedibili e nonsense tramite la tecnica del collage, con l’aggiunta di colori, carta e altri materiali.

 Che sagoma!
Martedì alle 16.30; sabato e domenica alle 15.00
C’è chi è più alto e chi è più basso, chi ha i capelli cortissimi e castani e chi tutti ricci e biondissimi, qualcuno ha la pelle rosa e qualcuno marrone…per imparare a conoscerci dobbiamo sapere anche come siamo fatti! Ogni bambino rappresenta il proprio autoritratto a grandezza naturale su una sagoma disegnata intorno a lui e con le tempere crea il giusto colore per dipingere la propria pelle.

 Una bomba di semi
Venerdì alle 16.30; sabato e domenica alle 12.00 e alle 17.00
Un laboratorio per giardinieri in erba, per portare a casa un pezzetto di primavera durante i mesi invernali: con un mix di ingredienti semplici e naturali, i bambini impastano una bomba di semi, che esploderà seguendo i ritmi lenti della natura, creando un nuovo angolo verde.

 Il mio timbro
Giovedì alle 16.30; sabato e domenica alle 11.30 e alle 16.00
Con una gomma speciale, forbici e punteruoli, ogni bambino crea il proprio timbro, da usare insieme a tanti altri per realizzare una composizione fantasiosa e colorata.


Museo Carlo Bilotti Roma Pausa Museo

Pausa Museo: giovedì 15 “Campanile in due battute” a Roma

Pausa Museo: giovedì 15 “Campanile in due battute”, spettacoli su testi di Achille Campanile a cura del Teatro di Roma

La rassegna continua fino al 20 dicembre con intermezzi musicali o teatrali gratuiti nei musei dalle 12.30 alle 14, in collaborazione con le principali istituzioni cittadine

Museo Carlo Bilotti Roma Pausa MuseoRoma, 14 novembre 2018 – Nuovo appuntamento di Pausa Museo, domani giovedì 15 novembre dalle 12.30 alle 14 con lo spettacolo Campanile in due battute. Curato dal Teatro di Roma andrà in scena all’interno del Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese un omaggio ai testi di Achille Campanile con accompagnamento musicale.

Pausa Museo prosegue fino al 20 dicembre, ogni martedì e giovedì, con intermezzi musicali o teatrali, in pausa pranzo, nei piccoli musei ad ingresso gratuito come il Museo Napoleonico, il Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, il Museo Pietro Canonica a Villa Borghese e il Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina. Si svolge in collaborazione con Casa del Jazz per Fondazione Musica per RomaRoma Tre Orchestra e Teatro di Roma, che realizzeranno pillole di intrattenimento della durata di 25 minuti ciascuna, in programma alle ore 12.30, alle 13 e alle 13.30.

 La manifestazione è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura e realizzato grazie alle piccole donazioni in denaro effettuate dai visitatori, tramite gli appositi raccoglitori situati negli 8 Musei Civici gratuiti.

Leggere di più


Roma: la Casina di Raffaello festeggia 12 anni con la mostra "Plastica & Vinile. Giochi e Giocattoli degli anni ’70/’80"

Casina di Raffaello

festeggia 12 anni con la mostra

PLASTICA & VINILE. Giochi e Giocattoli degli anni ’70/’80

In occasione dell’inaugurazione sabato 10 e domenica 11 marzo verranno realizzati laboratori tematici ad accesso libero

Roma, 6 marzo 2018 – È tutto pronto alla Casina di Raffaello di Villa Borghese. Saranno presenti anche i Robot, le Barbie e i Playmobil alla grande festa dedicata ai primi 12 anni della ludoteca dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale, gestita in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.

L’appuntamento è fissato per sabato 10 marzo alle ore 11.30 giorno in cui l’Assessore Laura Baldassarre e la presidente di Zètema Progetto Cultura, Francesca Jacobone, daranno il via alle celebrazioni insieme ai piccoli e grandi ospiti della ludoteca.

Bimbi, genitori e nonni troveranno ad accoglierli la nuova mostra PLASTICA & VINILE. Giochi e Giocattoli degli anni ’70/’80; una esposizione, organizzata in collaborazione con il Museo Demoantropologico del Giocattolo di Zagarolo, che racconterà l’Italia del boom economico fino agli anni ’80 attraverso i giochi e i vinili più rappresentativi di quelle epoche e rimarrà aperta fino al 6 maggio 2018.

Sarà l’occasione per divertirsi insieme e permettere ai più grandi di far conoscere i loro svaghi ai propri figli. Un salto temporale che, partendo dal crescente benessere degli anni ’60, porterà direttamente alla scoperta del decennio successivo e delle sue fasi determinanti: l’arrivo in Italia dei Robot di Go Nagai, i Playmobil, le nuove versioni della Barbie Malibu, i ricchi giochi da tavolo ed altri centinaia di giocattoli coloratissimi che, insieme a quelli della produzione nazionale, allietarono l’infanzia di intere generazioni. Un viaggio che si concluderà con i primi giochi elettronici degli anni ’80, una raccolta di vinili con la migliore musica anni ’70/‘80 e la rappresentazione delle attività che si svolgevano all’aria aperta: la campana, l’elastico, i tamburelli o il going.

Per la speciale occasione lo “Spazio Arte e Creatività” della Casina di Raffaello proporrà offerte didattiche ed eventi che andranno avanti per l’intero fine settimana. Sabato 10 e domenica 11 sarà possibile partecipare gratuitamente ai laboratori tematici per bambini e ragazzi durante i quali si realizzeranno delle trottole con materiali di riciclo (accesso libero sul posto fino ad esaurimento posti) mentre domenica 11 marzo a partire dalle ore 16.30 il Mago Paolo Abozzi, noto in tv con l’appellativo di “moderno alchimista”, intratterrà il pubblico presso la Sala Teatro con il suo spettacolo di bolle di sapone.

Leggere di più


Roma: bentornata Casina di Raffaello!

Bentornata Casina di Raffaello!

Dal 1 febbraio riapre la ludoteca di Villa Borghese

con un’offerta ricca e rinnovata per le scuole e il pubblico:

in arrivo tanti laboratori e incontri creativi per i più piccini

per imparare attraverso il gioco

Laboratori, letture, presentazioni di libri, mostre temporanee, centri estivi, corsi di formazione, rassegne sull’editoria per l’infanzia e tanto altro: con tante novità nell’offerta educativa dedicata a scuole e pubblico e un suggestivo restyling nell’allestimento degli spazi, riaprirà giovedì 1 febbraio 2018 Casina di Raffaello - la ludoteca di Villa Borghese ospitata nel bellissimo edificio del ‘500 chiamato in origine “Palazzina dell’Alboreto dei Gelsi” che l’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale in collaborazione con Zètema Progetto Cultura dedica ai bambini dai 3 ai 14 anni.

Leggere di più


Roma: Profumi d'Oriente al Museo Pietro Canonica

Profumi d’Oriente

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

4 dicembre 2016 / 8 gennaio 2017

Inaugurazione sabato 3 dicembre ore 12.00

image001-48

Famoso come scultore e allo stesso tempo musicista e pittore, Pietro Canonica è stato uno dei pochi italiani che ebbe modo di osservare l’oriente islamico dell’Asia centrale nei primi anni del Ventesimo secolo. I preziosi oggetti esposti nella mostra Profumi d’Oriente, al Museo Pietro Canonica di Villa Borghese dal 4 dicembre all’8 gennaio 2016, provengono proprio da diverse aree del Medio ed Estremo Oriente e sono state collezionate dall’artista in epoche e circostanze diverse.

Allo scopo di approfondire questo intenso rapporto con l’Oriente, è stato predisposto un percorso che si snoda in tre sale del piano terra del Museo per mettere in evidenza preziosi manufatti come antichi piatti persiani, brocche turche, acquamanili e il pugnale d’oro di re Faysal I. Oggetti avuti in dono o acquistati nei viaggi, come i costumi arabi, i caftani, le armi islamiche e giapponesi, che parlano di mondi e civiltà diverse, amate e apprezzate da Pietro Canonica al punto da collezionare quadri a soggetto orientalista, come quelli di Alberto Pasini, qui esposti.

I rapporti di Canonica con l’Oriente sono ulteriormente documentati da numerose fotografie scattate durante i suoi lunghi viaggi di lavoro e in occasione delle inaugurazioni dei suoi monumenti.

Profumi d’Oriente è la seconda mostra di un ciclo, iniziato nel 2015, curato dallo staff del Museo, finalizzato alla valorizzazione della collezione conservata nella casa museo dello scultore. L’esposizione è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Leggere di più


"Generazione Piper" alla Casa del Cinema di Roma

Generazione Piper

Roma tra via Veneto e Carnaby Street

Casa del Cinema, Teatro all’aperto – Villa Borghese

Martedì 28 giugno ore 21.30

Ingresso libero

La zanzara 1966 giro in macchina dopo festa in maschera 1953_023
La zanzara (1966). Giro in macchina dopo festa in maschera

Martedì 28 giugno alle ore 21.30, il Teatro all’aperto della Casa del Cinema di Villa Borghese ospita l’evento “Generazione Piper – Roma tra via Veneto e Carnaby Street”. Ospite della serata Massimo Ghini.
Negli anni ’50 e ’60 Roma non è stata solo Dolce Vita, ma molto, molto di più. Per ripercorrere questa storia si parte da Via Veneto, si passa per Carnaby Street e si approda nel luogo simbolo di un’epoca: il Piper Club. Lo storico locale di via Tagliamento è il punto di partenza e di arrivo di questo viaggio a ritroso negli anni ’50 e ’60.
Nel giro di pochissimo tempo, il Piper si trasformò nel ritrovo più amato dai giovani, finalmente liberi di rivoluzionare abitudini e costumi. Il suo palco ospitò alcuni tra i musicisti più celebri di tutti i tempi: Jimi Hendrix, i Pink Floyd, i Rolling Stones. Qui i ragazzi potevano finalmente lanciarsi andare a balli scatenati, mentre le giovani promesse della canzone italiana (Renato Zero, Loredana Berté, Patty Pravo...) trovavano uno spazio all’altezza del loro talento.
Festival Rock and Roll 1961 a Roma (Celentano)
Festival Rock and Roll 1961 a Roma (Celentano)

Leggere di più


Roma: Effetto Notte a Villa Borghese

EFFETTO NOTTE A VILLA BORGHESE

DAL 30 GIUGNO AL 7 SETTEMBRE

70 SERATE DI CINEMA, MUSICA E CUCINA

NELL’ARENA ALL’APERTO E NELLA SALA DELUXE DELLA CASA DEL CINEMA

Ingresso gratuito

teatro5
C’è tutto il caleidoscopio del grande schermo nel programma estivo della Casa del Cinema che, dal 30 giugno all’11 settembre, apre il suo teatro all’aperto, da quest’anno intitolato a un maestro indimenticabile come Ettore Scola. La rassegna estiva 2016, intitolata Effetto Notte, presenta 70 appuntamenti ad ingresso gratuito. In caso di pioggia le proiezioni all’aperto verranno spostate nella Sala Deluxe.
Leggere di più


Mostra "Nello Scrigno dell'Artista" al Museo Pietro Canonica di Villa Borghese a Roma

NELLO SCRIGNO DELL’ARTISTA

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

12 dicembre 2015- 17 gennaio 2016

Alla scoperta di cinque preziosi cofanetti della collezione di Pietro Canonica

Cofanetto d’Isabella di Saluzzo
Cofanetto d’Isabella di Saluzzo

Nello scrigno dell’Artista è la prima di una serie di mostre organizzate dai curatori del Museo Pietro Canonica di Villa Borghese per valorizzare la pregevole collezione di oggetti e mobili d’epoca che arredano l’appartamento dello scultore.

Si tratta di manufatti e arredi preziosi finora mai messi in risalto in modo mirato. Veri e propri oggetti d’arte, abitualmente in mostra nelle stanze private dell’artista, lungo un percorso museale che offre una visione d’insieme del “mondo” di Pietro Canonica. Una visione suggestiva e carica d’atmosfera che però in molti casi non consente al visitatore di entrare in contatto diretto con questi oggetti o avere informazioni approfondite.

Museo Pietro Canonica - Sala del camino
Museo Pietro Canonica - Sala del camino

Leggere di più


Roma: 3 nuove mostre al Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Oggi, al Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese, sono state presentate alla stampa le 3 mostre:

URBS PICTA la Street Art a Roma. Fotografie di Mimmo Frassineti

26/08/2013 Roma. Quartiere Ostiense. Graffiti in via dei Magazzini Generali
26/08/2013 Roma. Quartiere Ostiense. Graffiti in via dei Magazzini Generali

29 Ottobre 2015 - 17 Gennaio 2016

Reportage fotografico di Mimmo Frassineti sulla street art a Roma. Pareti anonime di palazzi, di muri di cinta, di viadotti, di interi lotti di case popolari, trasformate in arte accessibile dalla strada.

Cultura Domestica

cultura_domestica_large

Un progetto di Las Mitocondria

29 Ottobre - 29 Novembre 2015

Maria Ángeles Vila e Alicia Herrero attraverso il racconto della loro quotidianità, indagano, con sottile ironia, l’essere donna e le complicazioni legate al dover conciliare lavoro e vita privata

Speculum: la materia e il suo doppio

speculum_la_materia_e_il_suo_doppio_large

29 Ottobre - 6 Dicembre 2015

La personale di Marco Angelini dal titolo “Speculum: la materia e il suo doppio” in esposizione nelle salette del primo piano, è curata da Raffaella Salato
Leggere di più