Pasqua speciale alla Mostra "I Vivarini" a Conegliano

PASQUA SPECIALE ALLA MOSTRA “I VIVARINI”

APERTURE STRAORDINARIE LA DOMENICA DI PASQUA ED ECCEZIONALMETE IL LUNED DELL’ANGELO

CON INGRESSI GRATUITI PER TUTTI I BAMBINI E UNA DIVERTENTE CACCIA AL TESORO CON GADGET IN REGALO

a cura di Giandomenico Romanelli Conegliano, Palazzo Sarcinelli 20 febbraio - 5 giugno 2016
a cura di Giandomenico Romanelli
Conegliano, Palazzo Sarcinelli 20 febbraio - 5 giugno 2016

Palazzo Sarcinelli che ospita fino al 5 giugno la mostra I Vivarini, lo splendore della pittura tra Gotico e Rinascimento resterà aperto la domenica di Pasqua 27 marzo ed eccezionalmente anche il lunedì dell’Angelo 28 marzo (nonostante la chiusura abituale prevista il lunedì). Verrà inoltre offerto l’ingresso gratuito a tutti i bambini e sarà organizzata una divertente caccia al tesoro Cerca la colomba in mostra! I visitatori che troveranno la colomba tra le splendide opere dei Vivarini riceveranno in regalo un gadget al bookshop!

Alvise Vivarini Cristo risorto, San Marco, Cristo, San Giovanni Evangelista, 1497 – 98 Olio su tavola, cm 145 x 76 Venezia, Chiesa di San Giovanni in Bragora
Alvise Vivarini
Cristo risorto, San Marco, Cristo, San Giovanni Evangelista, 1497 – 98
Olio su tavola, cm 145 x 76
Venezia, Chiesa di San Giovanni in Bragora

Un’occasione unica per ammirare con tutta la famiglia questa splendida esposizione, la prima mai realizzata su questa famiglia di artisti muranesi, in primo piano nel magico panorama dell’arte veneziana del Quattrocento, che giunse a contendere il primato alla celeberrima bottega dei Bellini. In mostra sarà presentato un ricco e prezioso nucleo di opere fortemente rappresentative del percorso artistico dei tre artisti: Antonio, il fratello Bartolomeo e il figlio di Antonio, Alvise. Dipinti che testimoniano altresì i contatti e gli influssi subiti ed esercitati nei confronti dei più importanti protagonisti della pittura del primo Rinascimento italiano come Mantegna, Donatello, Antonello da Messina, Perugino e lo stesso Bellini. Si potranno ammirare, per la prima volta riuniti, dipinti eccezionalmente trasferiti dalle loro sedi naturali: polittici per chiese e confraternite, tavole per private devozioni, storie di santi e di miracoli, ricordi d’antico e scene di toccante pietà, ma anche di conclamata modernità; opere nelle quali i colori, dal rosa al turchino dai violetti cangianti al verde squillante, risaltano in tutta la loro forza accompagnandosi e poi liberandosi dai preziosi fondi oro per misurarsi con la natura e le atmosfere in paesaggi delicati e magnifici.

Alvise Vivarini – Jacopo Tintoretto Cristo passo e angeli, anni Ottanta del XV secolo (Cristo passo) / anni Quaranta del XVI (angeli) Tecnica mista su tela, cm 111 x 143 Venezia, Santa Maria della Pietà
Alvise Vivarini – Jacopo Tintoretto
Cristo passo e angeli, anni Ottanta del XV secolo (Cristo passo) / anni Quaranta del XVI (angeli)
Tecnica mista su tela, cm 111 x 143
Venezia, Santa Maria della Pietà

Venezia, marzo 2016

Sede

Palazzo Sarcinelli

Via XX Settembre 132

31015 Conegliano (Treviso)

Date

Dal 20 febbraio al 5 giugno 2016

Apertura

martedì, mercoledì e giovedì 9.00 - 18.00

venerdì 9.00 - 21.00

sabato e domenica 10.00 – 20.00

chiuso il lunedì

Informazioni e Prenotazioni

0438 1932123

www.mostravivarini.it

www.civitatrevenezie.it

Testo e immagini da Ufficio Stampa Villaggio Globale International


Rubati 17 dipinti dal Museo Civico di Castelvecchio a Verona

20 Novembre 2015
17 Dipinti di grandissimo valore sono stati rubati dal Museo Civico di Castelvecchio a Verona. In un primo momento si aveva a un conteggio appena meno grave, di 15 opere trafugate.

Pisanello, Madonna della Quaglia
Pisanello, Madonna della Quaglia

 
Andrea Mantegna, Sacra Famiglia e una Santa
Andrea Mantegna, Sacra Famiglia e una Santa

 
Giovanni Francesco Caroto, Ritratto di fanciullo con disegno
Giovanni Francesco Caroto, Ritratto di bambino con disegno

Oltre a quelle qui tra le immagini, tra le opere trafugate ve ne sono di Jacopo Bellini (San Girolamo Penitente), di Giovanni Benini (Ritratto di Girolamo Pompei), di Giovanni Francesco Caroto (altra opera: Ritratto di giovane benedettino), di Hans de Jode (due opere: Paesaggio; Porto di Mare), di Peter Paul Rubens (Dama delle licnidi), di Jacopo Tintoretto (Banchetto di Baltassar, Giudizio di Salomone, Madonna allattante, Sansone, Trasporto dell'Arca dell'Alleanza) e della sua cerchia (Ritratto maschile), di Domenico Tintoretto (Ritratto di Marco Pasqualigo) e della sua bottega (Ritratto di Ammiraglio veneziano).
Link: ANSARepubblica; Corriere; SKY TG 24Verona Sera; TG VeronaIl Giornale dell'Arte; Artribune.
Leggere di più