Politica e religioni: un legame stretto, oggi come allora

21 Dicembre 2015

Sarah Barber, University of Central Florida. Credit, UCF: Nick Russet
Sarah Barber, University of Central Florida. Credit, UCF: Nick Russet

Una nuova ricerca ha preso in esame le relazioni tra politica e religione, per quanto riguarda l'area di Oaxaca, nel Messico precolombiano, tra il 700 a. C. e il 250 d. C.
Al contrario di quanto ritenuto, in quel periodo di formazione e di emersione degli stati e delle società locali, le religioni sarebbero state importanti secondo modalità differenti, ma avrebbero contribuito a dividere più che a unire, conducendo a tensioni e a conflitti. Lo studio sottolinea infine il ruolo delle religioni nei processi politici (allora come oggi).
Leggere di più


Bolivia: pratiche cruente per indebolire l'individuo oltre la morte

19 Maggio 2015
Uno studio effettuato su alcuni resti umani ritrovati a Wata Wata, in Bolivia, ha portato alla luce alcune pratica particolarmente cruente del periodo tra il 200 e l'800 d. C., il cui scopo era quello di rimuovere il potere associato alla persona.
Leggere di più


Un'antica camera mortuaria precolombiana in Bolivia

22 Febbraio 2015
800px-Ciudades_tiahuanacotas
Un'antica camera mortuaria è stata esaminata in Bolivia, nel sito di Khonkho Wankane sulle Ande. Nella struttura si eseguiva un trattamento sui morti, al fine di creare degli "antenati trasportabili per una popolazione mobile", come spiega Scott C. Smith, coautore della ricerca che ha studiato queste pratiche nel luogo.
Nell'area si sono ritrovati circa mille oggetti, vicino a blocchi di una sostanza gessosa. Khonkho Wankane era una civiltà precedente Tiwanaku, nel Tardo Periodo Formativo, dall'anno 1 al 500 d. C.
[Dall'Abstract:] La collocazione dei morti nelle società antiche implica frequentemente numerose fasi rituali e di elaborazione. A Khonkho Wankane, nelle Ande, la calce viva veniva utilizzata per ridurre i corpi ad ossa, all'interno della speciale struttura circolare al centro del sito. La calce viva era ottenuta da blocchi solidi di bianco ossido di calcio, poi mescolata ad acqua e utilizzata sulle parti disarticolate dei corpi. Alcuni corpi ricoperti di gesso sono stati recuperati nella struttura, ma la maggior parte è stata rimossa dal sito, probabilmente da parte dei caravan itineranti dei lama. In conclusione, Khonkho Wankane era un luogo rituale dove si conducevano i morti per il trattamento, per poi rimuoverli per la sepoltura che avveniva altrove.
Lo studio "From bodies to bones: death and mobility in the Lake Titicaca basin, Bolivia", di Scott C. Smith d Maribel Pérez Arias, è stato pubblicato su Antiquity - a review of world archaeology.
Link: Antiquity; USA Today; Archaeology News Network
La collocazione di Qhunqhu Wankani nelle Ande, da WikipediaPubblico Dominio, caricata e di Sayri.