Musei, MiC:
Capolavori in argento dorato dal MANN di Napoli al Museo Archeologico dell’Agro Falisco – Forte Sangallo di Civita Castellana
“100 opere tornano casa”, dai depositi ai luoghi di provenienza
Le Coppe in argento dorato, proveniente dai depositi del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, sono tornate oggi nel Museo Archeologico dell’Agro Falisco al Forte Sangallo di Civita Castellana.
Le opere sono state accolte, al loro arrivo, da Sara de Angelis, direttrice del Museo Archeologico dell’Agro Falisco, e da Luca Giampieri, Sindaco di Civita Castellana.
argento MANN Agro Falisco
Coppa decorata a sbalzo #1, capolavori in argento dorato dal MANN di Napoli al Museo Archeologico dell’Agro Falisco – Forte Sangallo di Civita Castellana

argento MANN Agro Falisco
Le coppe in argento, come si evince dalla documentazione di archivio, furono rinvenute nel 1811 nel territorio dell’attuale Civita Castellana presso l’abitato di Falerii Novi insieme ad altri recipienti in argento. La deposizione di questo piccolo tesoretto deve essere avvenuta dopo il 241 a.C., anno della fondazione della città; così come proposto dal prof. Coarelli, le coppe facevano probabilmente parte del bottino di una delle guerre asiatiche del II sec. a.C., verosimilmente realizzate nella città di Pergamo, in Asia Minore. Le coppe verranno esposte all’interno del percorso museale, allestito negli appartamenti papali del Forte Sangallo, insieme ai materiali qui conservati e visibili provenienti dallo stesso sito.
argento MANN Agro Falisco
Coppa decorata a sbalzo #2, capolavori in argento dorato dal MANN di Napoli al Museo Archeologico dell’Agro Falisco – Forte Sangallo di Civita Castellana
argento MANN Agro Falisco
L’iniziativa rientra nel progetto “100 opere tornano a casa” lanciato dal ministro della Cultura, Dario Franceschini, per valorizzare il patrimonio storico artistico e archeologico italiano conservato nei depositi dei luoghi d’arte statali e per promuovere i musei del territorio.
La conferenza stampa di presentazione delle opere si terrà presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico dell’Agro Falisco al Forte Sangallo di Civita Castellana l’11 Marzo alle ore 11.30.
Nelle immagini,
Falerii novi

Coppe in argento dorato decorate con foglie di acanto, di produzione orientale provenienti da Pergamo in Asia Minore (attuale Turchia). Decorazione a rilievo, sbalzo e cesello. II sec. a.C.

Articoli correlati:
https://www.classicult.it/musei-cento-100-opere-arte-tornano-casa-depositi-pubblico/
Roma, 23 febbraio 2022
Testo e foto dall’Ufficio Stampa e Comunicazione MiC.

Dove i classici si incontrano. ClassiCult è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Bari numero R.G. 5753/2018 – R.S. 17. Direttore Responsabile Domenico Saracino, Vice Direttrice Alessandra Randazzo

Write A Comment

Pin It