Rotoli carbonizzati da Ercolano, letti di nuovo dai tempi dall'eruzione del Vesuvio

21 - 24 Gennaio 2015
Per la prima volta dall'eruzione del Vesuvio, nel 79 d. C., è stato possibile leggere alcune parole dai rotoli di papiro carbonizzati e appartenenti all'unica biblioteca dell'antichità, conservatasi integralmente ad Ercolano.
La biblioteca apparteneva a Lucio Calpurnio Pisone, console e suocero di Caio Giulio Cesare. L'operazione di lettura è stata possibile grazie a un team italo - francese, guidato da Vito Mocella del CNR. Non si è reso necessario srotolare i fragilissimi rotoli, ma è stato possibile identificare lettere e due parole intere, grazie alla tomografia di contrasto di fase mediante luce di sincrotrone.

Lo studio "Revealing letters in rolled Herculaneum papyri by X-ray phase-contrast imaging", di Vito MocellaEmmanuel BrunClaudio Ferrero & Daniel Delattre, è stato pubblicato su Nature Communications.
Link: Nature Communications; CNR; Le ScienzeDiscovery News; Past Horizons; Daily MailThe Economist; ANSA; Wired; Il Fatto Storico.


Riaprono al Pubblico i sotterranei gotici della Certosa e del Museo di San Martino

21 Gennaio 2015

RIAPRONO AL PUBBLICO I SOTTERRANEI GOTICI DELLA CERTOSA E DEL MUSEO DI SAN MARTINO.
Da sabato 24 gennaio 2015 – e ogni sabato e domenica alle ore 11.30 con prenotazione obbligatoria


I sotterranei  gotici della Certosa e del Museo di San Martino, riaprono finalmente al pubblico, da sabato 24 gennaio, ogni fine settimana, alle ore 11,30. Da oltre settecento anni dominatore della collina del Vomero accanto al Castel Sant’Elmo, il complesso monumentale di San Martino è tutto ciò che rimane dello stile architettonico originario della certosa, interamente gotica, iniziata nel maggio 1325 per volere di Carlo D’Angiò (duca di Calabria, da non confondere con l’omonimo sovrano), figlio del re Roberto D’Angiò, poi rimaneggiata più volte. Oggi si presenta al pubblico con una veste del tutto nuova, il cui percorso museale, oltre ad una singolare raccolta di antiche iscrizioni, una cronaca sui fatti avvenuti in città attraverso i secoli, comprende circa 150 opere che abbracciano un arco cronologico tra Medioevo e Settecento. Tra le più rilevanti da ammirare si segnalano il sarcofago di Beatrice del Balzo, la splendida Madonna col Bambino di cultura raffaellesca e l’imponente San Francesco d’Assisi di Giuseppe Sanmartino. Non meno significativa è la raccolta epigrafica, un archivio di pietra che testimonia con le sue iscrizioni fatti di vita urbana quotidiana nel corso dei secoli.
Come da MIBACT, Redattore Renzo De Simone


I ragazzi riscoprono le piazze, parte concorso "Spazio pubblico". Presentato in Campidoglio progetto bandito dal Miur e dalla Fondazione Napoli Novantanove

14 Gennaio 2015

I ragazzi riscoprono le piazze, parte concorso "Spazio pubblico". Presentato in Campidoglio progetto bandito dal Miur e dalla Fondazione Napoli Novantanove

Invitare le scuole e gli studenti a familiarizzare con le piazze 'adottandole' e raccontandole, attraverso lavori di ricerca realizzati con video di tre minuti. Questo il senso del concorso nazionale 'Spazio pubblico e democrazia, degrado e riscatto delle piazze d'Italia', bandito dal Miur e dalla Fondazione Napoli Novantanove, dopo che il progetto 'La Scuola adotta un monumento' è stato inserito nel protocollo d'intesa tra Mibact e Miur.

App "Enjoy Palazzo Reale!"

18 Dicembre 2014
8cb47c6e82d071f9f151efbe2291956e7adab2a2

App Enjoy Palazzo Reale!

Dal 20 dicembre 2014 nei negozi virtuali di Apple e di Google sarà scaricabile gratuitamente l'App "Enjoy Palazzo Reale!" che consente di accedere, con smartphone e tablet, a contenuti multimediali di approfondimento di una selezione delle principali opere del museo del Palazzo Reale di Napoli. Nelle sale dell'Appartamento Storico è disponibile un itinerario dedicato e contrassegnato da QR-code, posizionati accanto alle opere d'arte e sui pannelli di sala.
Ad ogni codice corrispondono testi, immagini, audio o video per una lettura completa dell'oggetto d'arte e del contesto in cui è stato realizzato per fornire ai visitatori un nuovo modo di fruizione dello spazio museale, basato sull'interazione diretta e un coinvolgimento attivo nella visita. Il percorso storico artistico è stato realizzato dal Servizio Educativo della Soprintendenza BAPSAE di Napoli.

Leggere di più


Il Dizionario degli editori, tipografi, librai itineranti in Italia tra Quattrocento e Seicento

9 Dicembre 2014

Il Dizionario degli editori, tipografi, librai itineranti in Italia tra Quattrocento e Seicento

Si presenta a Napoli alla Biblioteca Nazionale (mercoledì 10 dicembre 2014, ore 16.00 ) un prezioso strumento per i bibliofili  e per gli amanti della storia del  libro,  il  “Dizionario degli editori, tipografi, librai itineranti in Italia tra Quattrocento e Seicento “ un interessante e minuzioso lavoro di ricerca coordinato da Marco Santoro,in tre volumi, con oltre 750 voci . Interventi di Emilia Ambra, responsabile sezioni Manoscritti della biblioteca,  Rossella Caffo, direttore dell' Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le Informazioni Bibliografiche, Giovanni Muto, Università di Napoli "Federico II", coordina Simonetta Buttò, direttrice della Biblioteca ,conclude Marco Santoro; l'iniziativa è promossa in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale. Il Dizionario, coordinato da Marco Santoro, a cura di Rosa Marisa Borraccini, Giuseppe Lipari, Carmela Reale, Marco Santoro, Giancarlo Volpato, edito da Fabrizio Serra,  ricostruisce in modo analitico il contesto storico-sociale all'interno del quale si è sviluppata ai suoi esordi  la stampa , le vicende e le finalità con cui muovono i primi artefici di questa nuova arte.
Finora non erano state attivate ricerche sistematiche per verificare l'effettiva consistenza del fenomeno e per cercare di decodificarne le cause principali  della sua veloce diffusione: la rivoluzionaria invenzione della stampa deve gran parte della sua fortuna all’ itineranza e quindi allo spostamento da un centro ad un altro  dei primi tipografi. Note sono le vicende di celebri stampatori e famiglie di stampatori che, con moderno spirito imprenditoriale, aprirono officine, avviarono attività libraria o editoriale, realizzarono pubblicazioni spesso su commissione in più di un centro italiano e talvolta anche all'estero. Il dizionario ricompone biografie professionali di noti, meno noti e talvolta semisconosciuti o  occasionali tipografi e editori, ma anche verifica tappe, attività e ragioni della mobilità dei nuovi 'professionisti' del libro.
Come da MIBACT, Redattrice Lidia Tarsitano


Il Restauro Librario alla Biblioteca Nazionale di Napoli

5 Dicembre 2014
5d4a9829525784f39e47ddfea0bdff15fd5d530

Il Restauro Librario alla Biblioteca Nazionale di Napoli

Post Fata Resurgam, questo il titolo della mostra allestita  nella Sala Leopardi, in occasione dell'apertura straordinaria dalle ore 11,00 alle ore 14,30 della Biblioteca nazionale di Napoli  domenica 7 dicembre -Giornata Nazionale dell'Archeologia, del patrimonio artistico e del Restauro. In esposizione antichi e preziosi
codici, documenti manoscritti e disegni di pregio così come appaiono dopo il sapiente restauro. Un interessante percorso video, fotografico e digitale illustra le fasi degli interventi eseguiti per ridonare alle opere l’antico splendore.Sarà possibile visitare il "Laboratorio di Restauro"apprendendo le minuziose e sofisticate tecniche chepermettono di far rivivere antichi testi e mirabili legature.

Come da MIBACT, Redattrice Lidia Tarsitano


Simonetta Buttò alla guida della Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III” di Napoli

6 Novembre 2014
6dc51f438e65cc4c3227e1775f1387f89f92e242
Simonetta Buttò  è il nuovo direttore della Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III” di Napoli. Laureata in lettere e specializzata in Filologia Moderna e nello Studio dei codici antichi, con  una vasta esperienza nel settore della professione bibliotecaria e nell’ amministrazione delle biblioteche, esperta di nuove tecnologie, Simonetta Buttò assume  l’ impegnativa  guida della biblioteca napoletana considerata  per importanza la terza d’Italia, ed è già al lavoro determinata a valorizzare al massimo il ruolo di primo piano della biblioteca all’intero del  sistema culturale del mezzogiorno."E' un onore per me dirigere la Nazionale di Napoli - dichiara la Buttò - L'edificio possiede un patrimonio straordinario, unico. Con grande entusiasmo e soddisfazione ho accettato quindi questo prestigioso incarico".Leggere di più


La Biblioteca Nazionale di Napoli affida a Isa Danieli l'omaggio a De Filippo e gli intitola la sala della Direzione della Lucchesi Palli

28 Ottobre 2014
La Biblioteca Nazionale di Napoli affida a Isa Danieli l'omaggio a De Filippo e gli intitola la sala della Direzione della Lucchesi Palli
7adefb4e3aaa5cdeef7c7b83a5aacf9eff44ea
Isa Danieli racconta Eduardo: giovedì 30 ottobre ore 17 alla  Biblioteca Nazionale di Napoli, in occasione del trentennale  della scomparsa di De Filippo  la significativa ed appassionata testimonianza dell'attrice in un intreccio di ricordi e testi al grande maestro di arte e di vita, con Isa Danieli  renderanno omaggio ad uno straordinario autore, protagonista della storia del novecento, il saggista Francesco Canessa e Francesco Somma, direttore della Fondazione De Filippo.
ffbb2ee83ad0f616e9365b166361f1dde36e89
Leggere di più


Omaggio a Dylan Thomas di Gabriele Frasca

26 Ottobre 2014

Omaggio Dylan Thomas di Gabriele Frasca

8d338c53b7f0feb33d80cdb4375761b1ce16fe7f
Con un omaggio di Gabriele Frasca al poeta gallese Dylan Thomas, divenuto popolare nel dopoguerra per i suoi innovativi radiogrammi, nel centenario della nascita, lunedì 27 ottobre ore 16.00, riprendono a pieno ritmo le attività autunnali della Biblioteca Nazionale di Napoli con gli appuntamenti settimanali delle sezioni Americana e Venezuelana. Frasca, che ha dedicato a Dylan Thomas importanti testi critici sottolineando la qualità fortemente orale e quindi la fruizione auricolare della sua opera, in particolare per quanto riguarda il radiodramma, leggerà pagine di Under Milk Wood ( sotto il BoscoLatte). In occasione dell'incontro saranno esposti quotidiani e settimanali americani (New York Times, il Time) che ricordano gli ultimi anni della vita di Dylan Thomas e le circostanze della sua morte.Leggere di più


Boom di visitatori a Napoli per la domenica in Biblioteca

8 Ottobre 2014
f3bff6747117e7ad46f9682424f71412f56f8b

Straordinaria affluenza di pubblico domenica 5 ottobre alla Biblioteca Nazionale di Napoli per la manifestazione ”Domenica di Carta 2014: la voce della storia e dei libri”, il progetto di apertura straordinaria delle Biblioteche e degli Istituti archivistici promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per valorizzare l’ inestimabile patrimonio librario italiano. Oltre 1100 visitatori, entusiasti ed interessati, hanno affollato le sale della biblioteca napoletana, partecipando ai vari percorsi espositivi, ammirando le preziose opere esposte ed apprezzando le iniziative offerte. Particolare successo di pubblico e grande consenso della stampa ha registrato la  mostra "Tra le Carte di Eduardo",  inauguratasi  per l’occasione, che resta aperta fino all' 8 novembre.

Come da MIBACT, Redattrice Lidia Tarsitano