Chaplin illumina le Giornate del Cinema Muto

 
City Lights – Luci della città (1931) di Charles Chaplin
con accompagnamento dal vivo dell’Orchestra San Marco di Pordenone diretta dal maestro Günter Buchwald chiude la 33.ma edizione del festival.
 
Nell’ultimo giorno anche un film in Technicolor tratto dall’Isola misteriosa di Verne e la corrosiva commedia di Protazanov La festa di Sant’Iorgen

Sabato 11 ottobre, Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone
 
CHAPLIN_01
A porre il suggello a un’edizione memorabile delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone per la spettacolarità dei film presentati, non poteva che essere City Lights – Luci della città (1931), l’opera archetipica di Charlie Chaplin e la più perfettamente realizzata, secondo David Robinson, il biografo ufficiale del regista nonché direttore artistico del festival. Un film che ebbe una lavorazione lunghissima, 683 giorni totali, di cui 179 per le riprese e i restanti 504 per la preparazione di set e costumi, prove con gli attori, montaggio, lavoro sulla musica. Non furono d’aiuto i malanni dello stesso Chaplin, che dovette affrontare una fatica fisica e psicologica superiore a quella affrontata in tutti gli altri suoi film. Leggere di più


Arrivano i Titani alle Giornate del Cinema Muto

ARRIVANO I TITANI!
 
DI TUTTO DI PIÙ ALLE GIORNATE DEL CINEMA MUTO CON LA CORAZZATA POTËMKIN SONORIZZATA E I GRANDI DIVI DI HOLLYWOOD DOUGLAS FAIRBANKS E JOHN BARRYMORE
 
Venerdì 10 ottobre, Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone
BLACK_PIRATE_05 
Il grande spettacolo è servito alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone con Il pirata nero (1926) di Albert Parker che issa le sue bandiere sullo schermo del Teatro Verdi alle 20.30, subito dopo la cerimonia di premiazione del Premio Jean Mitry. Il film è un compendio di tutti gli elementi caratteristici del genere: avventura e comicità, amore e suspense, passaggi segreti e tesori nascosti, duelli alla spada e sfoggio di acrobazie. Leggere di più


John Barrymore incarna il mito di Jekyll alle Giornate del Cinema Muto

JOHN BARRYMORE INCARNA IL MITO DI JEKYLL
ALLE GIORNATE DEL CINEMA MUTO DI PORDENONE
 
FRA LE ALTRE PROPOSTE IL CAPOLAVORO DI PUDOVKIN TEMPESTE SULL’ASIA, UNA COMMEDIA DI PROTAZANOV, IMMAGINI DI ATENE NEGLI ANNI VENTI, IL PIÙ ANTICO LUNGOMETRAGGIO TECHNICOLOR E I MÉLIÈS COLORATI A MANO
 
Dr. Jekyll and Mr. Hyde (1920) di John S. Robertson
Giovedì 9 ottobre, Teatro Comunale Giuseppe Verdi
  DR_JEKYLL_MR_HYDE_01

Il mito del doppio, lo strano caso del dottor Jekyll e Mr.Hyde rivive alle Giornate del Cinema Muto in una splendida copia della George Eastman House, che sarà proiettata al Teatro Verdi di Pordenone giovedì 9 ottobre alle 20.30. Prima di questa, datata 1920, c’erano già stati ben otto adattamenti cinematografici della celebre novella di Robert Louis Stevenson, ma è con questa versione che l’opera conquista il pubblico, grazie soprattutto alla magistrale interpretazione di John Barrymore, capace di trasformarsi da star tra le più fascinose di Hollywood in mostro ripugnante, senza cadere in un involontario effetto comico. Leggere di più


Alle Origini del Fantasy - I Nibelunghi di Fritz Lang

ALLE ORIGINI DEL FANTASY. I NIBELUNGHI DI FRITZ LANG NELLA VERSIONE INTEGRALE ALLE GIORNATE DEL CINEMA MUTO
 
NEL PROGRAMMA DI MERCOLEDÌ ANCHE UNO STUDIO SULLE NUVOLE SOPRA IL MONTE FUJI, IL FILM DI MARIO ALMIRANTE LA STATUA DI CARNE (DA UNA PIÈCE DEL SANDANIELESE TEOBALDO CICONI), I SONORI TEDESCHI “TONBILDER” E LA JONATHAN DENNIS LECTURE SULL’ARTE DEL BENSHI
NIBELUNGEN_02

 Mercoledì 8 ottobre, Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone
 
I cultori del Signore degli anelli e dello Hobbit non dovrebbero mancare la proiezione dei Nibelunghi di Fritz Langmercoledì 8 ottobre, alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone. Il film infatti per la potente messa in scena di un mondo mitico fantastico può legittimamente figurare come anticipatore di queste moderne saghe: viene presentato nella versione integrale, diviso in due parti, Sigfridoalle ore 18, e La vendetta di Crimilde,alle 21.30, sempre al Teatro Verdi, per una durata totale di circa 5 ore. Ciascuna delle due parti è a sua volta divisa in sette “canti”. Leggere di più


Domani alle Giornate del Cinema Muto: The Eternal City, Charlot e Pan Si Dong


Martedì 7 ottobre, Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone

Charlie_Chaplin
MUSSOLINI INCONTRA HOLLYWOOD: ALLE GIORNATE DEL CINEMA MUTO THE ETERNAL CITY
 
CHARLOT PARLA GIAPPONESE CON IL BENSHI IKIRO KATAOKA
 
PAN SI DONG, MITICO FILM PERDUTO CINESE “DELLO SPIRITO MAGICO” RITROVATO IN NORVEGIA
 
Gli archivi rivelano di essere fonte continua di scoperte e curiosità e le Giornate del Cinema Muto di Pordenone il luogo ideale per farle conoscere.
Leggere di più


La Grande Guerra alle Giornate del Cinema Muto

LA GRANDE GUERRA ALLE GIORNATE DEL CINEMA MUTO

Lunedì 6 ottobre, Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone
Stanislav_Krakov_serbian_revolutionary
 

Alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone il centenario della Grande Guerra viene ricordato con un programma cinematografico che si articolerà in 4 edizioni e che parte quest’anno con Il Golgota serbo, in programma la sera di lunedì 6 ottobre al Teatro Verdi di Pordenone. Realizzato dallo scrittore e regista Stanislav Krakov per la Artistik Film di Belgrado, il film aveva lo scopo di sollevare lo spirito patriottico della nazione utilizzando la forza delle immagini. Dopo la fine del conflitto andarono distrutti quasi tutti i filmati girati tra il 1914 e il 1918, per cui il materiale documentario originale era molto scarso e veniva così a mancare il punto di vista serbo su cause, svolgimento ed effetti della guerra. Fu necessario ricostruire interi episodi con la collaborazione del ministero della Guerra che assicurò la partecipazione dell’esercito alle riprese. Il risultato è un film di grande impatto spettacolare ed emotivo, la descrizione realistica delle sofferenze del popolo serbo durante i terribili anni della guerra è così precisa che oggi solo l’occhio esperto di uno storico del cinema può accorgersi che si tratta di ricostruzioni.

Leggere di più


Alle Giornate del Cinema Muto rivive l'epopea di Ben Hur

ALLE GIORNATE DEL CINEMA MUTO RIVIVE L’EPOPEA DI BEN HUR
 
Domenica 5 ottobre, Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone
 
 BEN_HUR_09

Domenica 5 ottobre, alle 20.30 al Teatro Verdi di Pordenone, uno dei titoli più attesi della 33ma edizione delle Giornate del Cinema Muto. Il Ben Hur del 1925 è la più costosa produzione cinematografica realizzata fino allora. Già la storia della sua realizzazione potrebbe essere soggetto di un film per le enormi difficoltà di tutti i generi che si dovettero affrontare. A partire dal cambio di casa produttrice, dalla Goldwyn Pictures alla Metro-Goldwyn-Mayer, avvenuto in corsa, a riprese già avviate.
Leggere di più


When A Man Loves: Inaugurazione della 33a Edizione delle Giornate del Cinema Muto

 

WHEN A MAN LOVES, VERSIONE DI ALAN CROSLAND DELLA MANON LESCAUT,CON PROTAGONISTI JOHN BARRYMORE E DOLORES COSTELLO, INAUGURA A PORDENONE LA 33a EDIZIONE DELLE

GIORNATE DEL CINEMA MUTO.

WHEN_A_MAN_LOVES_02_low

AI FRATELLI JOHN, LIONEL E ETHEL BARRYMORE È DEDICATA LA RETROSPETTIVA PRINCIPALE DEL FESTIVAL.

IL GOSFILMOFOND PORTA A PORDENONE LE COMMEDIE DI PROTAZANOV.

Sabato 4 ottobre, Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone

Muto ma non troppo. Il film che sabato 4 ottobre alle 20.30 inaugura la 33.ma edizione delle Giornate del Cinema Muto, al Teatro Verdi di Pordenone fino all’11 ottobre prossimo, When a Man Loves (Per amore di una donna), è infatti uno dei migliori esempi di sonorizzazione che si facevano negli anni Venti. Esito scontato, essendo il film un adattamento del celebre romanzo dell’Abbè Prevost Manon Lescaut, che aveva ispirato già tre opere liriche, ma soprattutto perché autore delle musiche è il compositore e direttore d’orchestra Henry Kimbell Hadley, musicista all’epoca famosissimo. When a Man Loves inaugura anche la rassegna che le Giornate dedicano ai Barrymore, e il protagonista del film è l’esponente più famoso, intelligente, romantico e tormentato della famiglia, John, nonno di Drew Barrymore, ultima discendente della più grande dinastia dello spettacolo americano. Protagonista femminile Dolores Costello, terza moglie di John e nonna di Drew. John era uno dei più grandi attori della sua epoca, e si divideva tra il teatro e il cinema, dove riusciva ad ottenere ingaggi estremamente favorevoli. Laurence Olivier, che da ragazzo lo vide recitare, ebbe a dichiarare che quando John Barrymore entrava in scena era come vedere sorgere il sole. When a Man Loves fu una realizzazione molto costosa ripagata da un grande successo tant’è che il film rimase in cartellone a Manhattan per più di 5 mesi. Per la serata inaugurale le Giornate propongono esattamente il programma della prima del febbraio 1927 al Selwyn Theatre di New York e come allora il film di Alan Crosland viene preceduto da tre cortometraggi che illustrano le meraviglie del sistema Vitaphone con esibizioni di celebrità della lirica, tra cui Beniamino Gigli.

La rassegna sui Barrymore viene introdotta da un programma di argute e sofisticate commedie girate tra il 1913 e il 1917 dallo zio di Lionel, Ethel e John Barrymore, Sidney Drew, il primo membro della famiglia allargata a entrare nel mondo del cinema.

Nel pomeriggio inizia con La cameriera Jenny (1918) anche la rassegna “Risate russe” che prevede la presentazione completa delle commedie mute sopravvissute di Yakov Protazanov. A seguire, la proiezione del documentario In cerca del “Pochta” perduto (2014). Realizzato con il contributo del Ministero della Cultura della Russia, il progetto ebbe origine proprio alle Giornate di due anni fa, quando gli autori realizzarono a Pordenone interviste a storici e studiosi presenti alla presentazione del Pochta muto, un capolavoro dell’animazione tra i più amati. Del film fu fatta nel 1930 una versione sonora andata perduta ed è questo l’oggetto della ricerca di cui parla il film.

Info: www.giornatedelcinemamuto.it / [email protected] / 0434 26810

3 ottobre 2014 - Le Giornate del Cinema Muto/Ufficio Stampa

Credits per la foto: WHEN_A_MAN_LOVES_02 George Eastman House, Rochester, NY. “When a Man Loves” (Per amore di una donna), US 1927, regia/director Alan Crosland, cast: John Barrymore, Dolores Costello.

 


Giornate del Cinema Muto di Pordenone dal 4 all'11 ottobre

Il 4 ottobre si apre il 33°  festival del cinema muto di Pordenone, un  appuntamento noto a tutti gli appassionati del cinema di prima dell'avvento del sonoro.
2014_GCMposter
Credits per le immagini tratte da CITY LIGHTS di Chaplin: City Lights © Roy Export S.A.S
Le informazioni si trovano sul sito della manifestazione.
Per le proiezioni si consiglia di consultare il programma.