“Mercoledì con la storia”, VIII edizione
Massimo MIGLIO
Storia e storici oggi
12512564_1142292739129184_5828774647951766995_n
Mercoledì 10 febbraio 2016 alle ore 18 presso la Libreria Laterza di Bari, per il nuovo appuntamento dei nostri Mercoledì con la storia avremo il piacere di ospitare il presidente dell’Istituto Storico Italiano per il Medioevo, Massimo Miglio, che dialogherà con il Francesco Violante su una tematica a noi particolarmente cara: Storia e storici oggi. La serata prenderà le mosse dal recente lavoro di Miglio e di un altro grande non nuovo al nostro pubblico, Franco Cardini. Parliamo del volume Nostalgia del paradiso (Laterza). Il libro rappresenta senza dubbio un notevole esempio di analisi storica e letteraria su di un tema fertile di suggestioni come quello del giardino: «un giardino è una costruzione delicata; una volta abbandonato, soggetto alle incursioni degli estranei e del tempo, si cancella facilmente; anche le strutture più consistenti che lo caratterizzano — fontane, bacini, padiglioni, voliere — sono destinate a lasciare tracce piuttosto labili». Dalle recinzioni claustrali monastiche sino alle raffinate costruzioni dell’Umanesimo attraverso la lezione musulmana e le esperienze cortesi, il giardino riflette la complessa vicenda storica del nostro Medioevo europeo. Gli autori del lavoro tracciano un percorso di storia della cultura in cui la loro creatività e le fonti storiche e letterarie si illuminano a vicenda: è questa dunque la ricetta segreta per fare ricerca in campo storico oggi? Cosa significa essere storici, coltivare il giardino della memoria, nel nostro tempo? Un interrogativo alla base del presente ciclo di incontri e, più in generale, dell’operato dell’Associazione del Centro Studi Normanno-Svevi. Alla nostra serata e agli illustri ospiti il compito di dare una risposta e aprire il varco a future riflessioni.
Massimo Miglio, già ordinario di Storia medievale dell’Università della Tuscia, è presidente dell’Istituto Storico Italiano per il Medioevo e socio corrispondente dell’Accademia dei Lincei. Ha insegnato Storia medievale e Letteratura umanistica nelle Università di Salerno e Bari, Paleografia latina alla Scuola Vaticana di Paleografia e nella Scuola dell’Archivio di Stato di Roma. Tra le sue pubblicazioni: Scritture scrittori e storia. Città e corte a Roma nel Quattorcento (Roma 1993); Santa Maria in Gradi (Viterbo 1996); In viaggio per Roma (Bologna 1999); Pellegrinaggi a Roma (Roma 1999); Asterischi. Tracce di storia della Tuscia (Roma 2000).
Testo dall’Ufficio Stampa Associazione Centro Studi Normanno Svevi