14 Agosto 2015
Melancholia_and_Mania_by_Caius_Gabriel_Cibber_c._1676._Engraving_by_C._Warren_n.d.
Dissotterrata quella che sembrerebbe essere una fossa comune per le vittime della peste, presso il famigerato cimitero annesso al Bedlam, nome col quale si indicava il Bethlehem Royal Hospital, situato nella City di Londra. Il termine è passato poi ad indicare caos e pazzia.
Di ogni estrazione sociale, sarebbero periti a causa della peste tra il sedicesimo e il diciassettesimo secolo. La fossa fa parte di uno dei più importanti scavi britannici: gli archeologi sono al lavoro da Marzo, con turni doppi. Il cimitero fu utilizzato dal 1569 fino alla metà del diciannovesimo secolo, per un totale di diecimila persone: si ricorda che è anche possibile consultare il database relativo.

Link: International Business TimesArchaeology News Network via ABC.
Malinconia e mania, scolpite da Caius Gabriel Cibber (1680), incisione di C. Warren per Hughson’s London (John Thomas Smith, Nollekens and his times, and memoirs of contemporary artists from the time of Roubillac, Hogarth and Reynolds to that of Fuseli, Flaxman and Blake, Volume 1, 2nd Edition, London, Henry Colburn, New Burlington Street, 1829), da WikipediaPubblico Dominio, caricata da FiachraByrne.

Write A Comment

Pin It