1 – 29 Gennaio 2015
1024px-Cantona12
Uno studio dimostra come l’abbandono della città di Cantona avvenne tra il 900 e il 1050 d. C., a seguito di un prolungato periodo di diminuite precipitazioni. Questa aridità regionale sarebbe andata avanti per 650 anni, tra il 500 e il 1150 d. C.
Nella fase iniziale di questo periodo, la popolazione di Cantona crebbe, probabilmente a causa dell’instabilità politica nell’area, ma nel 1050 d. C. lo stress a lungo termine legato alle condizioni ambientali probabilmente contribuì all’abbandono della città.
Al momento non c’è consenso tra gli studiosi circa l’importanza dei cambiamenti climatici nella Preistoria Mesoamericana: taluni ritengono questi fattori di primaria importanza nelle transizioni, mentre altri considerano più rilevanti i fattori culturali. Secondo lo studio, questa situazione sarebbe anche legata alla scarsa comprensione dei cambiamenti climatici in molte aree della Mesoamerica.
La città di Cantona, “La casa del sol”, è situata nella Cuenca Oriental, un bacino vulcanico semiarido, collocato nello stato di Puebla, ai confini del Veracruz, in Messico. Lo studio “Cultural implications of late Holocene climate change in the Cuenca Oriental, Mexico”, di Tripti BhattacharyaRoger ByrneHarald BöhnelKurt WogauUlrike KienelB. Lynn Ingram, e Susan Zimmerman, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States.
Link: Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States; University of California, BerkeleyPast HorizonsHeritage Daily.
Cortile per il gioco della palla, a Cantona, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0, di e caricata da HJPD