LUCKY RED e UNIVERSAL PICTURES INTERNATIONAL ITALY
presentano

BRIAN E CHARLES

regia di

JIM ARCHER

con

DAVID EARL

CHRIS HAYWARD

DAL 24 AGOSTO AL CINEMA

distribuito da

LUCKY RED

in associazione con

3 MARYS

David Earl
David Earl nel ruolo di Brian. Courtesy of Will Davie / Focus Features

SINOSSI

Dopo un inverno particolarmente rigido Brian entra in una profonda depressione; completamente isolato e senza nessuno con cui parlare, Brian fa quello che qualsiasi persona sana di mente farebbe di fronte a una situazione così malinconica. Costruisce un robot.

La locandina di Brian e Charles, di Jim Archer
La locandina di Brian e Charles, di Jim Archer, distribuito in Italia da Lucky Red

CAST ARTISTICO

DAVID EARL Brian

CHRIS HAYWARD Charles

LOUISE BREALEY Hazel

JAIME MICHIE Eddie

NINA SOSANYA Pam

Chris Hayward
Chris Hayward nel ruolo di Charles.
Credit: Will Davies / Focus Features

CAST TECNICO

Regia JIM ARCHER

Soggetto e sceneggiatura DAVID EARL, CHRIS HAYWARD

Direttore della fotografia MURREN TULLET

Scenografia HANNAN PURDY FOGGIN

Montaggio JO WALKER

Compositore DANIEL PEMBERTON

 

LA STORIA

Brian è un inventore solitario che vive in una remota valle nel Galles del Nord. In apparenza, la solitudine non sembra infastidirlo e trascorre gran parte della sua vita solitaria nel suo laboratorio fatiscente costruendo oggetti bizzarri che nessuno vuole.

David Earl Chris Hayward
David Earl nel ruolo di Brian e Chris Hayward in quello di Charles. Credit Courtesy of Focus Features

Poi un giorno, Brian costruisce un robot. Lo realizza usando una vecchia lavatrice e una testa di manichino malconcia. Alto oltre 2 metri, Charles ha un aspetto a dir poco assurdo, che ricorda un anziano un po’ malfermo. Inizialmente Charles stenta ad attivarsi, poi una sera buia e tempestosa Brian torna a casa e scopre che Charles non solo funziona, ma ha superato tutte le sue aspettative. È una forma di vita in grado di camminare e parlare, con i modi di un bambino curioso, desideroso di conoscere l’ambiente circostante e il funzionamento di ogni cosa.

All’inizio Brian e Charles si divertono insieme, il robot è l’antidoto perfetto alla solitudine di Brian. Tuttavia, man mano che il loro rapporto evolve, le cose diventano sempre più tese. Charles, come un bambino che cresce, desidera l’indipendenza, è sempre più ossessionato dal desiderio di scoprire il mondo. Ma Brian è restio a condividere il suo robot con il mondo esterno. È restio persino a far uscire Charles, e chiarisce sin dall’inizio che il mondo là fuori è pericoloso.

Ciò che preoccupa maggiormente Brian sono i Tommington, una famiglia locale. In particolare lo preoccupa Eddie Tommington, un agricoltore che in passato ha sottratto alcune cose a Brian.

Grazie a Charles, Brian acquisisce fiducia in se stesso e stringe amicizia con Hazel, una donna del posto, che come Brian è timida e solitaria. La loro relazione sboccia, e i due si avvicinano ancora di più, quando, all’improvviso, la peggiore delle paure di Brian si avvera: Charles scompare.

David Earl Chris Hayward Brian e Charles
David Earl nel ruolo di Brian e Chris Hayward in quello di Charles. Credit Courtesy of Focus Features

 

NOTE DI REGIA

Brian e Charles parla di molte cose. Non voglio imporre a chi lo guarderà quale interpretazione debba dare. In primo luogo, parla della solitudine e del potere dell’amicizia. Charles è una tabula rasa, può essere interpretato in tanti modi diversi, e ognuno funzionerebbe bene. Quando abbiamo realizzato il corto (che ha ispirato il film), abbiamo ricevuto molti commenti su come le persone si relazionavano con i personaggi in modi totalmente diversi, che si tratti di crescere un figlio o di avere un genitore affetto da demenza. Dunque, qualunque interpretazione può essere giusta. Ma lo scopo del film è anche solo quello di far ridere.

È una premessa bizzarra, e Charles ha un aspetto talmente ridicolo che volevo trattarlo il più seriamente possibile. Volevo che sembrasse un vero documentario, non un Mockumentary collaudato, ma qualcosa di più cinematografico. Inizialmente, volevo farlo perché pensavo che sarebbe stato divertente trattare questi personaggi in modo assolutamente serio. Inoltre, nella storia c’è molto cuore e molta tragedia, e meritava di essere preso sul serio. Bisognava rendere credibile il loro rapporto, e il fatto che Charles sia più di una testa di manichino infilata in una lavatrice. Una volta raggiunto questo obiettivo, penso che la commedia abbia fatto il resto. Non vedo l’ora di capire se il pubblico sarà d’accordo e sono entusiasta di condividerlo con tutti voi!

JIM ARCHER

David Earl Louise Brealey
David Earl nel ruolo di Brian e Louise Brealey in quello di Hazel. Credit Courtesy of Focus Features

 

BIOGRAFIE

JIM ARCHER (REGISTA)

Jim si è fatto le ossa girando sketch comici con gli amici, prima di scrivere e dirigere il suo cortometraggio d’esordio Intervention. Da allora, ha vinto il “Young Director Award” a Cannes, ha ricevuto 3 ‘Staff Picks’ di Vimeo, per i suoi cortometraggi e ha ottenuto ottime critiche per il suo lavoro in ambito televisivo. Ha diretto la seconda serie della sitcom della BBC, The Young Offenders; e più recentemente ha girato la nuova serie di Channel 4, dal titolo Big Boys.

RUPERT MAJENDIE (PRODUTTORE)

Rupert Majendie è un produttore di commedie, noto per la serie della BBC nominata ai BAFTA, Pls Like, con Liam Williams e Tim Key. È stato produttore esecutivo della seconda serie di This Time, con Alan Partridge; e del film drammatico di Channel 4, Chivalry.

Brian e Charles è il suo primo lungometraggio. Oltre ai crediti televisivi, Majendie ha anche creato la piattaforma di commedie online mr box , dando vita a idee che sono state adattate per altri mezzi, tra cui Hip Hop Saved My Life, di Romesh Ranganathan; e Brian e Charles. Rupert è attualmente il Capo Dello Sviluppo presso la Baby Cow Productions.

DAVID EARL (BRIAN)

David Earl è un attore e un comico britannico, noto soprattutto per il suo personaggio di cabaret, Brian Gittins. Insieme a Chris Hayward, ha scritto e recita in Brian e Charles, per Film4. Collabora frequentemente con Ricky Gervais ed è apparso in molti dei suoi progetti, tra cui la commedia drammatica Derek, nel ruolo di “Kev”; e più recentemente in quello di “Brian”, nella pluripremiata serie Afterlife, per Netflix.

Altri crediti includono Sick Note, Drunk History ed Extras. Earl lavora spesso anche con il comico Joe Wilkinson. Insieme hanno scritto e recitato nella sitcom Rovers, e nella serie comica The Cockfields.

CHRIS HAYWARD (CHARLES)

Chris è uno scrittore/interprete fantasioso, con una vasta esperienza nell’ambito della scena comica britannica. Ha scritto molti programmi, tra cui Cardinal Burns e Trollied; e ha concluso accordi di sviluppo con Channel Four, Sky, BBC, ABC, Fox e CBS. Come attore, è apparso in spettacoli come The It Crowd, King Gary, Pls Like e Friday Night Dinner.

LOUISE BREALEY (HAZEL)

Louise Brealey è un’attrice e scrittrice britannica nota per i suoi ruoli in Back (Canale 4), Gomorra, Stagione 4 (HBO Max), Clique (BBC Three) e Sherlock (BBC One), vincitore del premio BAFTA. In ambito teatrale, Brealey ha recentemente vinto il premio come migliore attrice ai Manchester Theatre Awards, per il ruolo di Marianne in Constellations, nel West End; inoltre ha recitato al fianco di Anne Marie Duff in Husbands and Sons, presso il National Theatre. Sempre in ambito teatrale è apparsa presso la Royal Court, il Young Vic e il Bush, dove ha lavorato con registi come Sir Peter Hall, Roger Michell e Howard Davies.

20

JAMIE MITCHIE (EDDIE)

Jamie Michie è un attore scozzese, noto soprattutto per il ruolo di Dom, al fianco di Daisy Haggard, in entrambe le serie di Back To Life, per la BBC e Showtime. Più di recente, Jamie ha terminato le riprese di Wedding Season, la nuovissima serie in 8 parti di Disney+, in cui interpreta James Donahue. È inoltre apparso nel film drammatico, Birth of Daniel F Harris, per Channel 4; e in Outlaw King, per Sigma Films/Netflix.

NINA SOSANYA (PAM)

Nina Sosanya è un’attrice inglese, nota per la ricchezza di ruoli interpretati, sia sul palcoscenico che sullo schermo. I suoi crediti cinematografici includono: Red Joan, con Judi Dench; Juliet, Naked; You, Me & Him, con David Tennant; David Brent: Life on the road, con Ricky Gervais; Codice 46 di Michael Winterbottom; e Love Actually, con Hugh Grant.

I suoi crediti televisivi includono: Last Tango In Halifax (BBC) W1A (BBC), You, Me & The Apocalypse (Sky1), Shetland (BBC), Medics (Comedy Central), Wizards VS Aliens (BBC), Lewis (Granada), Vera (ITV), Hustle (BBC), Treasure Island (Sky), Silent Witness (BBC), Twenty Twelve (BBC), Silk (BBC), FM (ITV), Bonekickers (BBC), Messiah: The Rapture (BBC), Cape Wrath (Canale 4), Dr. Who (BBC), Sorted (BBC), The Reichenbach Falls (BBC Four), The Wide Sargasso Sea (BBC), Casanova (Red Productions), Nathan Barley (Talkback), The Debt (BBC), People Like Us (BBC), The Jury (Granada) e Teachers (Tiger Aspect).

Nina di recente è apparsa nel ruolo di Mustafa in Brave New World, al fianco di Jessica Brown Findlay e Demi Moore, e in quello di Lili Von X in Little Birds, con Juno Temple. Sempre di recente, è apparsa nelle serie His Dark Materials, Killing Eve e nella prima stagione di Good Omens.

Testi, video e foto da Lucky Red.

Dove i classici si incontrano. ClassiCult è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Bari numero R.G. 5753/2018 – R.S. 17. Direttore Responsabile Domenico Saracino, Vice Direttrice Alessandra Randazzo

Write A Comment

Pin It