Aprirà a maggio la prima edizione della Field School of Digital Archaeology promossa da Una_Quantum Inc., a Bomarzo (VT).

Un cantiere didattico innovativo in cui al tradizionale scavo archeologico verranno applicate le più avanzate tecnologie digitali. Le attività di scavo si svolgeranno nella necropoli etrusca di Trocchi, dirimpetto l’area della riserva naturalistica di Monte Casoli. L’area, indagata in parte nel corso dell’Ottocento dal principe Stanislao Poniatowski e da Camillo Borghese, ha restituito materiali di pregio oggi conservati nei musei di tutto il mondo. L’indagine si concentrerà sul primo livello della necropoli interessato dalla presenza di tombe a camera con
dromos d’accesso e tombe a facciata rupestre.

La Field School of Digital Archaeology è aperta a tutti gli studenti, archeologi, dottorandi e ricercatori in settori affini che siano interessati ad acquisire le competenze basilari in merito all’applicazione degli strumenti digitali all’intero processo archeologico: dallo scavo all’elaborazione e gestione dei dati, senza tralasciare i fondamentali aspetti della valorizzazione e della fruizione dei beni culturali.

Le tecnologie digitali si mostrano, infatti, come una risorsa sempre più rilevante all’interno dello studio e della divulgazione del nostro patrimonio culturale; pertanto la necessità di acquisire tali competenze da parte dei professionisti del settore è ormai indiscutibile. L’ampia offerta didattica che affianca la campagna di scavo e ricognizione archeologica della Field School of Digital Archaeology mira a fornire ai partecipanti le conoscenze per utilizzare in autonomia gli strumenti digitali più rilevanti in ambito culturale.

I corsi prenderanno spunto dai dati emersi durante lo scavo della Necropoli. Tra i corsi in programma: Gis, modellazione e stampa 3D, fotogrammetria, rilevamento con drone. L’obiettivo finale della ricerca è promuovere la fruizione della necropoli, documentando
e riproducendo le tombe scavate e gli oggetti rinvenuti in 3D. Non solo: attraverso sistemi sostenibili e duraturi, Una_Quantum Inc. elaborerà un progetto di musealizzazione digitale del territorio. Inoltre, durante la Field School of Archaeology, sul campo e nei locali adibiti a deposito presso Palazzo Orsini di Bomarzo (VT), si avrà l’opportunità di lavorare direttamente sui reperti provenienti dalla Necropoli di Trocchi. Studio dei materiali, disegno archeologico, schedature e catalogazione dei reperti saranno alcune delle attività previste nel Laboratorio di Analisi dei Materiali, con particolare attenzione alla ceramica.

La campagna di scavo si svolge in regime di concessione rilasciata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed è promossa da Una_Quantum Inc. La rete dell’Associazione Una_Quantum inc. è costituita da archeologi professionisti e programmatori da anni impegnati nello sviluppo e nell’insegnamento di tecnologie open source applicate ai beni culturali. In tale direzione UQ ha sviluppato PyArchInit, un plugin per Q Geographic Information System (QGIS) specifico per l’archeologia.

Gli affiliati ad Una_Quantum inc., in Italia e in Europa, lavorano nella convinzione che gli strumenti digitali open source siano il futuro dell’archeologia e della divulgazione del patrimonio culturale. Per tale motivo, la diffusione delle potenzialità delle tecnologie applicate all’archeologia e ai beni culturali è uno dei principali obiettivi dell’Associazione Una Quantum Inc.; tra gli ultimi impegni che hanno coinvolto il team si rintracciano: Circuiti, il ciclo di workshop gratuiti svolto presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma e
Sistemi multimediali per la museologia, pacchetto di corsi riconosciuti dal MiBAC, con sede il Museo delle Civiltà di Roma.

Le attività di scavo e la didattica, in lingua inglese, della Field School of Digital Archaeology, si svolgeranno dal lunedì al venerdì, lasciando libero il weekend; con partecipazione facoltativa, nel fine settimana, saranno organizzate visite ed escursioni nei principali siti di interesse storico-artistico e archeologico, a Bomarzo e dintorni. Nella quota di partecipazione sono incluse le attività di scavo, spese di vitto e alloggio, l’intera offerta formativa di Una_Quantum inc. e materiali didattici.

Per maggiori informazioni sulla Field School of Digital Archaeology è possibile scrivere a: [email protected]
Pagina facebook Field School of Digital Archaeology: facebook.com/ArcheoloGis