20 Maggio 2015
Gli antichi Indonesiani migrarono diffondendo la loro cultura nella metà del pianeta tra Oceano Indiano e Pacifico. Durante queste migrazioni, oltre a portare la propria cultura, gli Indonesiani erano accompagnati anche da un compagno animale, il cane. Ma in Madagascar, una delle ultime aree del pianeta ad essere popolata, sembra che questo non sia successo: un’analisi genetica dimostrerebbe l’origine africana degli stessi.
F3.large
[Dall’Abstract: ] Il Madagascar è stata una delle ultime aree terrestri principali ad essere abitate dagli umani. Inizialmente colonizzata dagli Indonesiani che parlavano un linguaggio Austronesiano 1500-2000 anni fa, le susseguenti migrazioni dall’Africa hanno determinato contributi geneticamente uguali dall’Indonesia e dall’Africa, e la cultura materiale ha principalmente influenze africane. Il cane, insieme al maiale e alla gallina, era parte della Cultura Neolitica Austronesiana, e fu inoltre l’unico animale domestico ad accompagnare gli umani in ogni continente in antichità. Per illuminare le origini culturali del Madagascar e tracciare la dispersione mondiale dei cani, si è qui investigata l’origine dei cani del Madagascar. […] Dalle analisi di campioni di mtDNA provenienti dall’Africa e dall’Indonesia, appena il 26% dei cani del Madagascar condividevano l’aplotipo dei cani indonesiani, mentre il 90% dei cani portava un aplotipo presente nell’Africa Sub-Sahariana, lasciando intendere una probabile origine in Africa. E quindi, al contrario che per la popolazione umana, sembra che i cani del Madagascar debbano tracciare la loro origine interamente dall’Africa. I risultati suggeriscono che i cani non furono portati dai colonizzatori austronesiani del principio durante il loro viaggio transoceanico, ma che furono introdotti in uno stadio successivo, insieme alla migrazione umana e all’influenza culturale dall’Africa.
F1.large (2)

Lo studio “African origin for Madagascan dogs revealed by mtDNA analysis”, di , , , , , è stato pubblicato su The Royal Society – Open Science.
Link: The Royal Society – Open ScienceKTH The Royal Institute of Technology 
Figura 1. Mappa che mostra le principali regioni per il campionamento in Madagascar, Africa e Indonesia. In grande i campioni di dimensione superiore, in rosso il campione dal Sud Est del Borneo, l’area considerata come originaria del linguaggio austronesiano parlato in Madagascar. Le regioni africane sono separate da una linea. Da The Royal Society – Open Science, © 2015 The Authors. Published by the Royal Society under the terms of the Creative Commons Attribution License http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/
Figura 3. Cani indigeni da Ranomafana (sinistra) e Antananarivo (destra), Madagascar centro orientale. Foto di Lars-Göran Dahlgren. Da The Royal Society – Open Science, © 2015 The Authors. Published by the Royal Society under the terms of the Creative Commons Attribution License http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/