29 Aprile 2015

1° maggio di cultura in Puglia

In occasione del  Primo Maggio, Festa dei lavoratori,  il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha promosso le aperture straordinarie dei luoghi della cultura statali per offrire una preziosa occasione di conoscenza o di  riscoperta dell’inestimabile patrimonio culturale del Paese.
In Puglia numerosi musei, complessi monumentali, aree archeologiche, biblioteche e archivi ubicati in sedi monumentali  saranno fruibili al pubblico.
c7d7e6d99764d90231f8d39aa62aafb3e63ca
A Bari la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Bari, Barletta-Andria-Trani e Foggia, apre la sede monumentale dell’ex convento di San Francesco della Scarpa, dove, tra l’altro, saranno proposte visite guidate al   Laboratorio di restauro, dotato di strumenti ad alta tecnologia. Nel corso di visite guidate programmate nella mattinata e nel pomeriggio i tecnici della Soprintendenza illustreranno ai visitatori alcuni esempi di restauro su materiali diversi .
144fd2fd5da8d319efbc63744ce927db6e962d0
73884b87e388a96fce7e5de2f1a1d85ceca2a270
Aperta al pubblico anche la Cittadella della cultura di Bari che ospita due prestigiosi Istituti culturali della città: l’Archivio di Stato di Bari e la  Biblioteca Nazionale “Sagarriga Visconti Volpi”, che propongono  visite guidate ai fondi archivistici e bibliografici e ai servizi offerti all’utenza, con  rassegne espositive  sulla Grande Guerra.
Sempre a Bari al Castello svevo sarà visitabile tra l’altro la  Gipsoteca con la  straordinaria collezione di calchi in gesso tratti dai più celebri monumenti pugliesi.
Nella città vecchia di Bari  a Palazzo Simi, attuale sede del Centro Operativo per l’Archeologia di Bari, si potrà conoscere  una casa palatiata di epoca rinascimentale  e scendendo nei sotterranei del palazzo, apprezzare un segmento della stratificazione dell’antica città di Bari e del percorso “Bari sotterranea”.
67bc886bcbbd5c5d609f94639c49ae448dcaab
Aperto al pubblico Castel del Monte Nel 1996 l’UNESCO lo ha inserito nella Lista del Patrimonio mondiale dell’umanità con la seguente motivazione:”Possiede  un valore universale eccezionale per la perfezione delle sue forme, l’armonia e la fusione di elementi culturali venuti dal nord Europa, dal mondo musulmano e dall’antichità classica. E’ un capolavoro unico dell’architettura  medievale, che riflette l’umanesimo del suo fondatore Federico II di Svevia.”
Sarà possibile visitare il Castello di Trani,  uno dei più importanti e, nonostante le mutazioni subite, uno dei meglio leggibili tra quelli fatti erigere dall’imperatore Federico II di Svevia.
Anche il MARTA, Museo Nazionale Archeologico di Taranto aderisce all’iniziativa consentendo la fruizione delle straordinarie  collezioni archeologiche dalle ore 8.30 alle ore 19.30.  Sono previste visite guidate gratuite, a cura di archeologi e personale tecnico della Soprintendenza, alle ore 10.00, 12.00, 15.00, 16.00, 17.00 e 18.00 (prenotazione telefonica allo 099/4532112). Nel pomeriggio le visite guidate gratuite si alterneranno a intermezzi musicali dei giovani artisti dell’indirizzo musicale del Liceo Statale Archita, che, guidati dai docenti, si esibiranno nella hall del museo tra le ore 16.00 alle ore 19.00.
E ancora, saranno aperti al pubblico i  Musei Nazionali Archeologici di Gioia del Colle, Egnazia, Altamura, il  Museo Jatta, Palazzo Sinesi, il Castello di Copertino, la Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria De vanna”, i palazzi storici che ospitano gli Archivi di Stato di Brindisi e Foggia.
Questo e tanto altro, con l’auspicio che  la giornata del 1° maggio possa offrire una preziosa occasione per ampliare la conoscenza dello straordinario  patrimonio culturale del nostro territorio.
www.beniculturali.it
www.puglia.beniculturali.it
f3934bf8a83121446192c987e2cef7722b66a37d
 
Come da MIBACT, Redattrice Emilia Simone