17 – 22 Aprile 2015
800px-Gegant1
Uno studio, opera di un team di ricercatori internazionali guidati dall’Università di Barcellona, e pubblicato sul Journal of Human Evolution, ha analizzato i resti di Neanderthal provenienti da Cova del Gegant, a Sitges, Barcellona, e datati a 55 mila anni fa.
Si tratta di una mandibola di un individuo tra i 4,5 e i 5 anni, e di un omero di un individuo tra i 5 e i sette anni. I ritrovamenti riguardano probabilmente un unico esemplare e sono importanti in quanto forniscono nuovi dati sulla crescita nei Neanderthal. Tra le caratteristiche cruciali della specie per la classificazione: lo scheletro robusto, la rapida crescita dei denti, la posizione del foramen mentale. Nella grotta sono stati ritrovati anche numerosi resti di iena, il che indica che l’animale utilizzava il luogo come tana.
I resti di Neanderthal dalla grotta sono cinque, e questa è importante anche per l’associazione con strumenti litici del Paleolitico Medio.

Le immagini degli scavi sono su Flickr.

Lo studio “The Neandertals of northeastern Iberia: New remains from the Cova del Gegant (Sitges, Barcelona)”, di Rolf Quam, Montserrat Sanz, Joan Daura, Kate Robson Brown, Rebeca García-González, Laura Rodríguez, Heidi Dawson, Rosa Flor Rodríguez, Sandra Gómez, Lucía Villaescusa, Ángel Rubio, Almudena Yagüe, María Cruz Ortega Martínez, Josep Maria Fullola, João Zilhão, Juan Luis Arsuaga, è stato pubblicato sul Journal of Human Evolution.
Link: Journal of Human Evolution; Universitat de BarcelonaPast Horizons
Entrata di Cova del Gegant, foto di MONTSERRAT SANZ BORRÀS, JOAN DAURA LUJÁN (GRUP RECERCA QUATERNARI, UNIVERSITAT DE BARCELONA)GRUP RECERCA QUATERNARI, UNIVERSITAT DE BARCELONA, da WikipediaGFDL, caricata da Joan79~commonswiki.
 

Write A Comment

Pin It