Museo di Roma – Palazzo Braschi

Martedì 27 OTTOBRE 2015, Ore  15.00

Nell’ambito della mostra

WAR IS OVER!L’Italia della Liberazione nelle immagini dei U.S. Signal Corps e dell’Istituto Luce, 1943-1946

war is over!_LOW

 FOTOGRAFARE E GUARDARE LE IMMAGINI NELL’ITALIA LIBERATA 1943-1945

CONVERSAZIONE TRA  ADOLFO MIGNEMI E GABRIELE D’AUTILIA

IN COLLABORAZIONE CON LA SISF (SOCIETÀ ITALIANA STORICI FOTOGRAFIA) 

Quanto e come la fotografia ha cambiato il senso, il ruolo e la funzione delle fonti nell’indagine storiografica?
Due storici della fotografia dialogano  intorno all’importanza dell’immagine nello studio della storia, questione centrale della mostra stessa.
Il curatore Gabriele D’Autilia e lo storico della fotografia Adolfo Mignemi  aiuteranno a ‘mettere a fuoco’ l’argomento attraverso nella lettura critica del racconto per immagini della mostra
Gabriele D’Autilia ricercatore presso l’università di Teramo, insegna comunicazione multimediale, linguaggi dello spettacolo, della fotografia e documentazione visiva. Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo: “L’indizio e la prova. La storia nella fotografia”, Edizione Bruno Mondadori 2005 e “Storia della fotografia in Italia dal 1839 ad oggi”, Edizioni Einaudi 2013. E’ stato curatore della mostra “Luce: l’immaginario italiano” ed è uno dei curatori della mostra “War is over”.
Adolfo Mignemi si occupa da anni del rapporto tra fotografia e storiografia; collabora con l’INSMLI di Milano. Tra i suoi numerosi studi sul tema ricordiamo: La storia fotografica della Resistenza, Bollati-Boringhieri, Torino 1995; Lo sguardo e l’immagine. La fotografia come documento storico, Bollati-Boringhieri, Torino 2003; Un’immagine dell’Italia. Resistenza e ricostruzione con G. Solaro e A. Steiner) Skirà, Milano 2005.
 

LA MOSTRA
Attraverso la selezione di circa 140 immagini, anche inedite e filmati d’epoca si svolge la narrazione della guerra attraverso i suoi protagonisti, italiani e americani e il confronto tra due differenti punti di vista. Da una parte gli scatti in bianco e nero dell’Istituto Luce (tra cui molte immagini del fondo “Reparto Guerra Riservati” dove erano conservati i negativi bloccati dalla censura), dall’altra le fotografie, a colori,  dei Signal Corps, l’efficiente servizio di comunicazioni al seguito delle truppe statunitensi

 

MUSEO DI ROMA – PALAZZO BRASCHI

Ingresso da Piazza Navona, 2 e da Piazza San Pantaleo, 10

Ingresso

biglietto unico integrato mostra + museo

Tel 06 06 08 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00)

www.museodiroma.it   www.museiincomuneroma.it

Testo e immagine da Ufficio Stampa Zètema – Progetto Cultura

Write A Comment

Pin It