14 Ottobre 2015
800px-Hunan_in_China_(+all_claims_hatched).svg
I resti dei moderni umani più antichi sono stati ritrovati in Cina: la scoperta è di grande importanza anche perché testimonia la migrazione fuori dall’Africa decine di migliaia di anni prima di quanto ritenuto.
Il ritrovamento comprende 47 denti datati tra gli 80 mila e fino a 120 mila anni fa, ritrovati nella Grotta di Fuyan presso la città di Daoxian nella provincia di Hunan nella Cina meridionale. La datazione non è stata effettuata in base al radiocarbonio, ma sulla base dell’analisi dei depositi: il pavimento in calcite ha sigillato i resti, come una tomba, e le stalagmiti al di sopra dello stesso sono state datate a 80 mila anni fa. I resti di animali ritrovati sono coerenti con la datazione.
Si tratta dei primi Homo Sapiens con morfologia moderna, al di fuori dell’Africa. I resti ritrovati nel Levante, a Qafzeh e Skhul in Israele, presenterebbero datazioni simili ma pure caratteristiche primitive, non pienamente moderne, e sarebbero considerate come un tentativo fallito di dispersione. Sarebbe stato dunque l’Oriente asiatico ad essere colonizzato per primo, tra i 30 e i 70 mila anni prima che l’Europa, dove la presenza dei primi moderni umani è attestata attorno ai 45 mila anni fa.
Questi dati cambiano quanto finora noto e aprono nuovi interrogativi sulla nostra specie e sulla dispersione umana fuori dall’Africa. Gli studiosi pensano che a quell’epoca i Neanderthal costituissero una barriera alla presenza dei moderni umani in Europa, fino al momento in cui il loro numero cominciò a diminuire.  Ovviamente non si esclude la possibilità di numerose migrazioni fuori dall’Africa, nel corso dei millenni. Il team di studiosi programma l’estrazione del DNA dai denti ritrovati a Daoxian.

Lo studio “The earliest unequivocally modern humans in southern China”, di Wu LiuMaría Martinón-TorresYan-jun CaiSong XingHao-wen TongShu-wen PeiMark Jan SierXiao-hong WuR. Lawrence EdwardsHai ChengYi-yuan LiXiong-xin YangJosé María Bermúdez de Castro & Xiu-jie Wu, è stato pubblicato su Nature.
Link: Nature 1, 2; BBC News; Science Daily via Reuters; CNNCBC.caArchaeology News Network via AFP; Discovery News.
La provincia cinese di Hunan, da Wikipedia, CC BY-SA 3.0, caricata da e di TUBS (TUBS Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering).
 

Write A Comment

Pin It